• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

Adesso sono affari tuoi”, il programma condotto da Supermario, come affettuosamente lo chiamano i suoi fans, ha trovato finamente la sua giusta collocazione nella prima serata della rete ammiraglia. Finalmente un gioco intelligente che non premia nessuno. Interessante e innovativa la caratteristica di questo format… dove tutti quelli che partecipano sanno che perderanno qualcosa, chi più, chi meno. Il vero elemento di suspense consiste nel cosa, quando e soprattutto quanto si perderà. Pare sia estremamente difficile trovare concorrenti disposti a partecipare al gioco e i primi provini sono andati deserti, lamentano gli autori, nonostante le bellissime coccarde “ Sei un bravo/a italiano” e “Cittadino europeo”, che i costumisti hanno preparato per appuntarle ai petti dei concorrenti. Ambitissimo invece il posto di giudice di gara. Pare che emettere giudizi sia un gioco nel gioco, più appassionante del gioco stesso. Nonostante una scenografia sobria, ma elegante, tutta nei toni del grigio, “Adesso sono affari tuoi” ha costi sostenuti, non si sa ancora se dagli sponsor o dagli abbonati. E’ una girandola incontrollabile di voci alimentate dal mistero che aleggia intorno ai co-conduttori, tutti volti sconosciuti o quasi. In ogni caso è indubbio che si tratta di uno spettacolo allestito in tempi record, che incuriosisce ed è già stato venduto in tutta Europa. Riempite all’inverosimile platea e galleria di un pubblico, che non riservava un’attenzione così spasmodica nemmeno ai personaggi della serie “Tutti pazzi per l’orrore”, la cui ultima puntata, girata live nel medesimo studio, è andata in onda a metà novembre e di cui si spera non facciano il sequel.

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design