• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

Narrativa nella categoria Viaggi

Archivi per la Categoria: Viaggi

Negli anni 60 del secolo scorso, quando c’erano gli hippie, il viaggio cominciava con una canna, o con qualcosa di peggio. Oggi, se al telefono qualcuno ti dice che è in viaggio, lo immagini in trasferimento via treno o auto (adesso anche aereo perché l’uso dei cellulari in volo non è più vietato). Fra questi due estremi, ci sono i viaggi più diversi; viaggi reali, viaggi immaginari, nello spazio, o dentro di te, liberi o obbligati. Sempre, però, il viaggio è uno spostamento, da dove sei a un altro luogo; al quale ti accingi perché vuoi o perché devi. Comunque, un cambiamento, desiderato o temuto; che accende insieme, sempre, la curiosità e il timore.

Argentana, Odio di classe e magnifiche ossessioni
Odio di classe In Argentina ho imparato una cosa che finora mi è stata estranea. L’odio di classe. E la classe è quella burguesa - piccola o grande che sia – ignorante e che non sa nemmeno di Leggi
Impressioni cilentane
Percorro la Grand Corniche cilentana che da Ripe Rosse arriva fino ad Acciaroli, poco più giù del golfo di Salerno, e mi sento Cary Grant nella scena più erotica di Caccia al ladro. L’unica diffe Leggi
Argentana, Fenomenologia del piropo
Fenomenologia del piropo Lo ammetto. Sarà perché vanno tutti dallo psicanalista e sono abituati a raccontare, ma gli argentini con le parole ci sanno fare. Di più: costruiscono situazioni narra Leggi
Argentana A Buenos Aires ogni bagno ha la sua storia
A testa in giù. A Buenos Aires ogni bagno ha la sua storia. C’è quello dove si può fare una doccia calda solo lasciando aperta l’acqua fredda del bidet. Quello in cui lo sciacquone funziona Leggi
Argentana La merda non è cacca, il peso delle parole
La merda non è cacca. Nel senso che le parole hanno un loro peso specifico. E le parolacce ancora di più. E se vogliamo affrontare il tema delle puteadas (imprecazioni, turpiloqui) non posso in alcu Leggi
Argentana, Una città senza il tiro
Una città senza il tiro In quattro decenni di vita ho abitato in cinque città diverse, distribuite su tre stati e due continenti. Ma resto costituzionalmente, ontologicamente, cosmogonicamente bo Leggi
Omino di Google Maps
  È un po' che ci penso. Mi sveglio di notte pensando a lui. Così solo. Educato. Non dice mai di no. Io lo sfinisco, gli chiedo di farmi vedere la mia ex-scuola elementare, la casa dove vi Leggi
Argentana, Lost in Translation
Hai voglia a fare l’Erasmus a Madrid (ai tempi), viaggiare in America latina, leggere García Marquez e Cortázar in lingua originale e iscriversi a un dottorato all’Università di Buenos Aires. Leggi
Piove e Rivoluzione

Piove e Rivoluzione

scritto da Maria Laura Irene

  Lisboa ha l'odore dell'acqua. Di mare, fiume, fontane manueline, panni ad asciugare da un balcone di Alfama. Lisboa è ostile a forme neutre e scelte cromatiche asettiche. Nel suo nucleo Leggi
Argentana, Un amore incondizionato per Buenos Aires
Chiamatemi pure “tana”, perché “tanos” era il soprannome dato dagli argentini agli immigrati italiani a inizio ‘900. A Buenos Aires sono arrivata a inizio 2012, in aereo anziché in transat Leggi
  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design