• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

Narrativa nella categoria Poesia

Archivi per la Categoria: Poesia

Nella storia umana la poesia nasce prima della scrittura – è l’arte più nuda, ha bisogno solo di voce e parole. E’ fatta per entrare nella mente e restare nella memoria. Ha ritmo, assonanze, geometrie interne che si diramino nei recessi più profondi del cervello, e lì restino. E’ la più difficile, la più crudele: può essere solo perfetta, altrimenti è indelebilmente brutta. E nulla è più brutto di una brutta poesia. La poesia è poiesis, la poesia fa. E’ il fare. Disegna l’Universo e il pensiero. Senza poesia sarebbe il nulla.
C’è la bella notizia, però: la poesia è adattissima al web, per ragioni semplici quanto intrinseche. E’ sintetica, non si perde in sbavature e va al punto. Il ritmo che contiene trascina la lettura fino in fondo al testo. E’ quasi sempre breve: le canoniche poche righe di attenzione dei lettori nel web le bastano per dire tutto.

Gennaio
la liturgia dei sentimenti prescrive il letargo per questo tempo di luce algida e vetri appannati, la stagione è lontana ed è prossima in eguale misura, seduto sul cestello della r Leggi
Honda 450 Scrambler
Forse la vera vita è tutta in questa motocicletta che cavalco da sola, senza casco né guanti. Forse la vera vita è tutta in questa città affollata e segreta che percorro da sola. Leggi
Buscar l’oriente
Come un aratro spacca la pianura l'automobile in corsa: destra e sinistra e nord e sud inventa provocando ferite. Goin'east buscar l'oriente della notte, penetrarla a rovescio ins Leggi
Signora che pulisci l’altare
Signora che pulisci l’altare nella basilica di Sant’Eustorgio ti benedirei perché i candelabri sono troppo lunghi anche per chi sale piano sulla sedia. Cosa si intende dire con come stai, st Leggi
Quello che resta
Aggrovigliate tra i miei capelli sono rimaste le tue parole: con poche sillabe l’accidia svelli, con assonanze fai uscire il sole.   Tra i miei capelli aggrovigliati sono rima Leggi
Il primo giorno dell’anno
Vorrei per me la grazia di amarti per sempre di custodire il tuo cuore al riparo dal vento di proteggerti anche senza un altare senza una pietra di cui onorare la gloria. Sono polvere, fer Leggi
La Ruota
La ruota gira (sono un criceto) del movimento studio il segreto:   la spingo avanti ma torno indietro i passi (tanti) non fanno un metro sono in affanno rallento e poso Leggi
Gwyneth Lewis poesie come foto che non sbiadiscono
Passeggiate immaginarie e Istanbul 1 È l’ora della mia passeggiata giornaliera in nessun luogo – attorno al poggiapiedi e al salotto. Søren Kierkegaard e mio padre facevano giri imma Leggi
Dentro te stesso
Dove si va dopo la morte? Dentro se stessi. Il tuo inferno sarà abitarti. Il tuo inferno sarà uno specchio d’argento con cornice d’oro e platino, dove ti fisserai senza mai poter distoglier Leggi
Mattino
Là, nel bosco scuro, sembrano alti alberi sagome d’ombre, vite alla finestra ormai passate, ma fuori, dove tutto è ampio, è persino calma di fogliame sopra terreni d’inverno nuvo Leggi
  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design