• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

Narrativa nella categoria Venerdì in versi

Archivi per la Categoria: Venerdì in versi

Giorno di Venere, giorno sacro a Freyja, la sexta-feira. Giorno della morte di Gesù, giorno in cui si va a pregare in moschea, giorno nel cui tramonto inizia Shabbath. Venerdì di magro, pagamento tasse, esecuzione di condanne a morte. Giorno di partenze e di valorose nascite. Qui, il venerdì è in versi, poesie da leggere per rendere in-verso il tempo e le giornate e il nostro sguardo sulle cose: versi per continuare, ricominciare, ricapitolare, conoscere, avanzare. Venerdì in versi, per condividere.

Dorothy Porter e la parola Medusa
  QUELLO CHE DIANA MI HA INSEGNATO   Non mi ha mai insegnato __ad apprezzare il caffè vero   né i romanzi francesi né gli oscuri poeti maschi né le migliorie del su Leggi
Caterina Saviane e la poesia dello scardinamento
Tachicardia   … Se non nell’allegria di un’assonanza un verso – ti porgevo come una malattia come l’amore stesso – un giorno dietro giorno e notti e assieme sempre – sta Leggi
Silvia Bre e la poesia casa
Poi muoviamo le pentole nella sua casa facciamo rumore chiamandoci da una camera all’altra, perché il reale in cui provava lo strazio di sognare è qui, affondato nei dettagli tra le stelle Leggi
Adélia Prado e la parola che cerca i nomi
Il potere della preghiera   In certe mattine disprego: la vita umana è molto miserevole. Una piccola sconnessione negli ossicini mi fa dolore la spina dorsale. Sento bisogno di gridar Leggi
Anna Maria Carpi perché la poesia non abbia fine
«Quando avrò tempo» dico e so che non l’avrò: mai l’afferro o lo fermo, non mi sta in mano il tempo, palpita stride becca vola via. : E io che intanto ingombro questa casa come Leggi
Hilde Domin e l’orlo della parola
EMISFERO SINISTRO   In questa piccola semisfera sulla quale i miei capelli diventano grigi abitano le parole questo nido di parole   La mia mano prende il nido in mano &n Leggi
Amelia Rosselli scrivere per “cambiare la prosa del mondo”
Perdona le colpe come io rimetto i terrori abroga le dure feste, i fasti, i languori festa della tua carne, le sonore gioie. Con la punta della lingua sbiadita versi trasparenti una libidine Leggi
Grace Paley e la libertà che tira per la giacca
la libertà mi ha raggiunta   io ho corso in testa per anni lungo una strada interessante ma stretta    ho obbedito ad almeno la metà delle regole imposte da amanti figli    una casa una Leggi
Lalla Romano e le parole come casa
Se cerco parole _ Non pensare se cerco parole che voglia nutrirmi di vento un dono di giuste parole incorruttibile come la musica dolce come la casa triste come l’infanzia paziente co Leggi
Anna Maria Ortese e il qui della vita
Casa di Altri   Ingannarci non dovevi, vita, Casa di Altri. Quale tristezza nascere stranieri.     "Casa di Altri" di Anna Maria Ortese letta da Anna Toscano &nb Leggi
  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design