• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

Narrativa nella categoria Racconti

Archivi per la Categoria: Racconti

Raccontare è un’arte, narrare scrivendo una gioia immensa e uno strenuo lavoro. I testi qui si fanno articolati: dall’umorismo alla memoria, dalla malinconia allo sberleffo. Ma sempre vivono personaggi e balzano all’occhio le storie, si fa densa l’ambientazione e lo stile prende il posto che si merita. Un inizio e una fine chiudono il cerchio e dentro troviamo un senso alle cose che sapevamo o che non sapevamo ancora.

Il Palazzo,  Il cortile
Il cortile Mia nonna non voleva che io giocassi con gli altri bambini. Mia zia o mio padre mi facevano scendere in Cortile appena lei prendeva sonno dopo il pranzo. La siesta. Dovevo risalire in ca Leggi
Il Palazzo,  Io
Io Quello che mi rendeva diversa dagli altri bambini era non avere la mamma. Lei abitava nei sospiri della mia famiglia e nei bisbigli dei Grandi intorno a me. Sempre presente, ma se la cercavo non Leggi
Il Palazzo, Noi
Noi Giocavamo con una certa serietà. Conte e cantilene erano parole che rotolavano insieme alla palla, erano intessute nella corda che ci faceva saltare. Mai ne avremmo messo in dubbio il valore m Leggi
Uomo autunno
L'autunno ha pioggia e sole, un sale diverso dall’estate stesa sulla sabbia tra riso parboiled di pensieri euforici . Entra piano a casa mia, con quel cappello di feltro, il foulard al collo, sicur Leggi
Io, lei, l’altra
Guardami. E dimmelo in faccia. Sono cinica? Su, coraggio! Sono abituata alla tua riprovazione. Lo sai? Quasi mi mancavano le tue labbra strette, le narici tese, il fuoco in fondo alle pupille - buch Leggi
Il Palazzo, L’inizio
Il Palazzo viveva. Grande e solido come un generale, era di marmo e di ottoni. Di ferro e di vetro. Le porte lucide. Le guide, verdi in primavera e rosse d’inverno, gli riscaldavano un poco i vecchi Leggi
Avevo un tailleur blu.
Pioveva. Avevo un tailleur blu. Era mattina. Una mattina di ottobre. La facciata del tribunale come una madre che non capisce. Che ha altro da fare. Una madre sterile. Una mattina come tante. Leggi
Dubbio

Dubbio

scritto da Marina Baumgartner

  Sofia è abbronzata, allegra, ha tagliato i capelli da poco, corti come piacciono a lei. L'estate l'ha abbracciata rendendola più forte, come sempre, tutti gli anni. Va al controllo con dis Leggi
L’alieno
  Forse, anzi, quasi sicuramente non mi accadrà mai. Però una remotissima possibilità di incontrare un alieno potrei pure averla. In fondo l'universo ha le dimensioncelle che ha, le gala Leggi
Paolino
Paolino prese la bici. C’era il sole appannato delle prime ore del pomeriggio, che dava alle cose contorni sfumati. Aveva mal di stomaco. Riso e fettine. Le fettine della madre appena in padella vib Leggi
  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design