• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Aglaja Ivanovna Epancina

Preghiere
Mi ricordo bambina che il Bambino pregavo: “Fammi essere buona”, seria io lo invocavo, “Così tutti alla fine più felici saranno”, terminavo compunta, certa che il più gran danno derivasse agli adulti dal mio disobbedire, dal mio essere sorda al continuo inveire contro le canzonette intonate a gran voce, le risposte ribelli e poi, cosa più atroce, lo sfidare lo sguardo di chi, a mani già alzate, ripeteva: “Stai ferma: te le sei meritate!”. Ho pregato, ho creduto, ho c LEGGI
Due donne Presunta tragedia in due atti
Questa storia nasce dalla fantasia melodrammatica di una bambina osservatrice, in una cittadina di provincia, durante gli anni ’60 1) Avanzava per la via sempre un po’ rasente i muri, con lo sguardo sospettoso di chi conosce la cattiveria altrui. Portava di solito i radi capelli grigi sciolti, con la riga da un lato e una forcina a sollevarne una banda, ché non le cadesse sugli occhi. Talora, invece, provava a tenerli su, in un misero chignon da cui ciuffi sorcigni sbucavano sbadatamente LEGGI
Vertigine
“(Non è nulla: sono qui: ci sono sempre)” Arthur Rimbaud   Ha sempre detestato l’ottovolante. Salire e scendere e poi risalire e poi ridiscendere, velocissimamente, la fa stare male. Il cuore in gola non fa per lei: le aritmie cardiache ed emotive la disturbano, la logorano, la consumano. L’altezza l’atterrisce di inettitudine, il precipitare la illude di volo. Colori filanti di micro scatti impressionano la retina e l’immaginazione. La doccia scozzese, poi, è un suppl LEGGI
Critica di costume
Dice: “Ma basta! M’hai rotto il casso con queste lacrime, con questo andasso di voce tremula, di rime sparse di lagne atipiche, seppur riarse. Mi sono emetiche, quasi diarroiche, le introspezioni se logorroiche. Cambia registro, sii più attuale, guardati intorno, pensa al sociale”. Così rifletto, ma la politica, or come ora, mi pare stitica di buone pratiche e di ideali, di concordanze (pure verbali). E mi preoccupa il mondo intero e il suo futuro sempre più n LEGGI
A fugassa
"Piggime un tocco de fugassa” (Prendimi un pezzo di focaccia), mi chiede la vecchia signora, con gli occhi così languidi di desiderio goloso, che paiono riempirsi d'olio come quelli della focaccia concupita. "Va bene, vado", le dico, ed esco, non senza averle fatto quelle due o tremila raccomandazioni (nontialzarenontimuoverenon...). Corro dal panettiere, a pochi metri da casa, e quasi mi faccio guidare dal profumo inconfondibile della focaccia appena sfornata (combinazione, è proprio l'ora LEGGI

Biografia

Sinapsi rubate all'insegnamento :-D

aglaja.g@gmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design