• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Andrea Lupi

Nient’altro che una apparenza
"Gli specchi e la copula sono abominevoli poiché moltiplicano il numero degli uomini" (Jorge Luis Borges). Il quadro che non si vede nasconde i personaggi che lo specchio riproduce e dinanzi a loro la figlia, il frutto del loro abominio, circondata dalle damigelle, spettatrice di uno spettacolo che soltanto qualche secolo dopo si sarebbe chiamata Arte. Il re è il padrone dell'artista, della sua creazione e pure del suo processo creativo. Filippo vuole vedere come il pittore dipinge, quando LEGGI
Roma (secondo me)
C’è un cielo Che non si abbina Un colore di altri mondi là dove i venti stracciano le vesti e portano l'acqua dei sette mari ai confini del deserto. Invece messo qui il cielo è un pugno in un occhio un liquame viola denso e brillante in cui tutto si scioglie il bianco e l'incerto le isole rosse i santi barocchi le armi di sasso E il cuore ha un suono falso Secondo me C'è una pioggia che sale dai fiumi che porta pause di alba come semafori di silenzio affievolimenti ill LEGGI
La crepa del sessantotto
“I cartografi fecero una mappa che aveva l’immensità dell'Impero e coincideva perfettamente con esso”, ma non con la sua memoria. Una mappa grande quanto una città è il suo doppio, il suo specchio, la sua morte. Lei è venuta la prima volta nel pomeriggio del 14 gennaio. Ha visitato i luoghi, guardato gli occhi spaventati delle persone, fatto una lista, iniziato la demolizione. Il 15 notte è tornata per finire il lavoro. Oggi la mappa della memoria è un labirinto di cemento adagiato LEGGI
Quattro dicembre Con la vostra testa
Prima di decidere se andare o non andare a votare il 4 dicembre prossimo, leggete la riforma. Non c'è bisogno di essere costituzionalisti, o laureati, ma non è nemmeno necessario essere diplomati. Basta saper leggere. La riforma è chiara. Le norme sono facilmente comprensibili e comprensibile pure è la ratio complessiva della novella. Leggetela senza tener conto delle ragioni politiche del partito o movimento politico che solitamente votate o che avete deciso di votare alle prossime elezion LEGGI
Il formaggio e l’inconsistenza dell’essere
  Un tomino di podolico del Gargano, un piatto di formaggi misti, tra cui formaggio di fossa, pecorino di Pienza, puzzone di Moena, caciotta al tartufo, un'insalata di rucola con scaglie di parmigiano e la fase rem di ciascun ciclo di sonno si trasforma in una discesa libera in un mondo nuovo in cui i cinque sensi risultano perfettamente vigili anche se il vigilante non sembra proprio colui che la sera precedente si è sbafato mezzo chilo di formaggi. Il sognatore, cioè, non coincide pi LEGGI
Gli armadi degli altri
  Mi chiamano per aggiustare cerniere, sistemare binari per le ante scorrevoli, montare specchi, spostare mensole, aggiungere moduli, svitare, avvitare, smontare, rimontare. Io vado e, inevitabilmente, osservo, annuso, ispeziono, soppeso. Insomma, giudico gli armadi degli altri.   Ci sono armadi ordinatissimi. I vestiti separati, non soltanto secondo le stagioni, ma pure in ragione della necessità: lavoro, tempo libero, matrimonio, funerale. E anche in base al colore: i grigi LEGGI
Il Ciclista (Via della Magliana)
Il ciclista fischietta e poi canta: “a quell’amor ch’è palpito, dell’universo intero, misterioso, altero, croce e delizia al cor”. Il sole sta ancora chiedendo permesso tra i palazzi e le milioni di auto posteggiate su via della Magliana. Un raggio lo colpisce alla schiena. Oggi sarà una giornata calda. Il ciclista andrà al mare. A sessantasei anni, ogni domenica percorre almeno settanta chilometri prima del pranzo con la figlia e i nipoti. “Pura siccome un angelo iddio mi diè un LEGGI
Il Saramago ritrovato
“Un giorno nessuno andò più a votare. Non i disoccupati che persero definitivamente la speranza di un lavoro, non i lavoratori che pensarono che nessun governo avrebbe più migliorato la loro condizione, non i medici, né gli infermieri, certi che la sanità non sarebbe stata più un diritto per tutti, non i magistrati che non avevano intenzione di avallare un altro parlamento con la presenza di condannati per corruzione o per altri reati, non i giornalisti che proprio allora decisero che l' LEGGI

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design