• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Anna Segre

L’abisso è dentro
Tutto è fuga dalla sofferenza, ogni cosa può servire alla bisogna, anche la fatica, anche un lavoro ingrato, perfino un’altra sofferenza. L’importante è avere un’interruzione della fame, della sete, dell’irrequietezza, non sentire più quella coscienza soffocante insopportabile di essere presente di capire di sentire. E perciò vale tutto. Leggere scrivere uccidere e fare figli, ogni gioco pensabile, vale pregare vale lanciarsi con l’elastico vale drogarsi, e, per LEGGI
Il carnefice
Lascia che ti racconti il carnefice. Lui lo sa chi é, prima informazione importante. Potrebbe pensare di averne diritto, o di dover dissimulare le inflizioni, i castighi. i danni, ma lo sa. Significa che non è né matto né incosciente. Il fatto che forse è stato vittima a sua volta non giustifica. Sa anche questo. Il carnefice è attento a quello che dicono i vicini di casa, i colleghi, gli amici di famiglia - la stampa va tenuta al suo posto, non deve trapelare troppo e deve esserci pront LEGGI
Un esperimento rivelatore
Adesso facciamo un esperimento, ha detto Fabiana ai 150 ragazzi nell’anfiteatro. Erano due ore che parlavamo dei meccanismi coi quali si affermano le dittature, per esempio il nazismo. Lei, con la sua faccia rassicurante: i buoni di qua! E andava avanti e indietro davanti alla platea col microfono in mano. Tu, per esempio, sei buono? E si rivolgeva a un roscetto che la guardava. Lui timido: s-s-si... E allora vai di qua! Ampio gesto con la mano indicando la parte destra dell’anfiteatro. LEGGI
Sconfinata prateria
La vasta zona di affezione, attaccamento, nostalgia, epica, perdita In cui le persone che ho amato abitano È come una prateria di cui non si vedono i confini Da cui non saranno cacciate in nessun caso. La mia memoria è un’indefinita zona edificabile Dove ognuno sa di avere la sua casa E di poterci andare per sempre. LEGGI
Un giorno sarò elettrica
Sì, ma com’eri vestita? Sì, ma perché ci sei andata? Sì, ma perché ci sei tornata? Sì, ma perché non l’hai detto subito? Sì, ma perché non hai reagito? Sì, ma perché oggi? Sì, ma perché non hai denunciato? Sì, ma perché non hai insistito? Sì, ma perché hai ubbidito? Sì, ma: avverso te che hai subìto qualcosa, non rivolgo domande a chi ha inflitto. Perché? Poi vorrei capire se è prevista una prescrizione della rivelazione. Cioè: chi decide quanto sia il tempo m LEGGI
ARYA STARK L’arte di non tradire se stesse
Per parlare di Arya bisogna saper tacere. Il suo pensiero è azione. Arya è arte marziale personificata. L'arte marziale di essere sé. Se la guerra, le difficoltà, la fame e l'orfanitudine potessero divellere l'etica appresa dai genitori e dall'ambiente d'origine, ci sarebbe una sola religione e un solo sistema mononota. Per questo Arya Starck non diventerà una killer indiscriminata, quand'anche la setta dei senza volto fosse la più potente e affascinante risposta alle prepotenze subite. LEGGI
Ora, in Cecenia
In Cecenia, ora, il governo sta facendo retate di omosessuali. Per il momento si sa di 100 arresti e tre morti, ma il filtro per il passaggio delle notizie si è fatto più stretto, e lo stesso governo, per smentire e bloccare la fuga di informazioni, ha dichiarato "non è possibile arrestare persone che non esistono, e non ci sono gay in Cecenia. Se ci fossero, le famiglie avrebbero provveduto a riportarli sulla retta via o li avrebbero eliminati" Volevano, gli omosessuali ceceni, organizza LEGGI
L’oniromante osserva
L'oniromante viene di giorno A raccontarmi di me, L'altra me Acquattata nelle pieghe del buon senso Chiusa nei centimetri e nei secondi Condivisi   L'oniromante osserva L'astruso mio privato L'ironico dissacratore Il narratore spietato Che senza scrupoli tutto rivela, E la bestia si lascia osservare, Buttando un fiato mite Per pochi secondi   Nello sconfinato Che travalica la linearità, Gli oggetti nascosti non vogliono dire Que LEGGI

Biografia

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design