• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Antonio Quagliarella

L’Almanacco del 1911
Ogni anno Don Federico ritirava l’“Almanacco della Marina Mercantile A.U.” che gli riservavano alla Libreria Ettore Vram di Trieste, al costo di tre corone. Il prezioso libretto lo si poteva ritirare fin dal mese di ottobre. Così, in una bella giornata di sole, il signore si avviò. Non aveva ancora indossato abbigliamento invernale ma portava soprabito, cappello rigido e guanti leggeri. Percorreva la passeggiata che i triestini chiamavano “liston”, perché aveva un tratto listato, s LEGGI
Zia Nevenka
Era arrivata alla fine della guerra, da Dubrovnik, per scappare dal regime di Tito, ma anche per amore del giovane zio Saverio che quando era stato in missione in Croazia per il Banco di Napoli se ne innamorò. La vide nuotare in quelle acque di cristallo con i suoi bellissimi capelli castano chiaro a incorniciare un viso di pura bellezza slava, sembrava un’attrice. Camminando sulle zeppe di sughero, lasciava nell’aria profumo e fascino. Le notizie sull’aspetto di zia Nevenka erano circol LEGGI
La fotografia
Il nuovo secolo era arrivato da poco e lo cominciavano senza sorridere. Lionello Malgherini, premiato alla Mostra di Belle Arti di Roma, scattava “pose” per tutte le occasioni, sapeva come fotografare ed era anche l’unico in paese. «Il papà deve stare seduto e avrà pure lo sguardo triste, ma voi giovani maschi dovete guardare fisso nel futuro e senza paura. Tu Giovina, asciugati quegli occhioni, devi far da mammina ora, e tu Anna lasciala la mano di don Mimì, non temere, ti vogliono t LEGGI
Lontano da casa
Questa lettera fu scritta da un diciottenne che voleva diventare il “più istruito” della famiglia di sarti. Le sue lettere sono indirizzate solo a “papà” con riconoscenza, per rispetto e per conforto, perché la mamma non c’è più. Rispetto e amore per la famiglia, anche gratitudine per averlo mandato nella lontana Napoli per diventare insegnante. A me ha strappato anche un sorriso. Tre anni dopo scriverà dalle trincee dell’Albania. Napoli, 19/5/1913. Caro Papà, Per risparm LEGGI
Il re di maggio
Umberto II di Savoia, nato a Racconigi il 15 settembre 1904, è stato l’ultimo re d'Italia, dal 9 maggio 1946 al 18 giugno dello stesso anno, data in cui fu ufficializzato il risultato del referendum istituzionale del 2 giugno. Il giorno 13 il consiglio dei ministri aveva già trasferito ad Alcide De Gasperi le funzioni di Capo provvisorio dello Stato. Per il breve regno (poco più di un mese), è anche detto il "re di maggio". Non ebbe molti momenti di serenità, solo sulle nevi di Cortina e LEGGI
Il dono di Renzo Piano
Oggi, 14 settembre, è il compleanno di Renzo Piano Difficile non commuoversi ascoltando Renzo Piano (Genova 14.9.1937) alla presentazione del suo progetto-dono per Genova: «Il ponte deve confortare la città, sarà una strana nave che attraversa il Polcevera, sarà di acciaio e di un colore chiaro, vicino al bianco, proprio come fosse una nave. Non una bellezza cosmetica ma essenza, com’è giusto che sia a Genova. Il ponte deve celebrare in modo sottile, ma non retorico, il fatto che la c LEGGI
Il mio Quagliarella
Per anni ho provato a far capire come si poteva scrivere Quagliarella sotto il “riservato” dei ristoranti: tempo sprecato. Poi è arrivato Fabio Quagliarella il bomber con un curriculum di tutto rispetto. La signora Cairo, la first lady del Toro che aveva in forza il giocatore, frequentava la mia stessa palestra (molto chic) di una Milano importante. Secondo le mie abitudini mi presentai e lei d'istinto: «Lei,lo zio di Fabio, che ragazzo stupendo!» e mi dette un bacio che non era diretto LEGGI
L’alba dell’accoglienza
Il 27 agosto 2018 Ditmir Bushati, ministro per l’Europa e gli Affari esteri albanese, ha motivato così la decisione di accogliere venti migranti di Nave Diciotti: “Italia! Noi siamo qui, dall’altro lato di un mare, dove una volta eravamo noi gli eritrei. Ieri voi ci avete salvato e oggi noi siamo pronti a dare una mano”. Nota dell’autore: 350.000 albanesi arrivati da noi, venti eritrei accolti da loro. Era il 7 marzo 1991, un giovedì, quando a Brindisi, 90mila abitanti, arrivarono v LEGGI

Biografia

scrittore di superfice

a.quagliarella@gmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design