• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Francesca Persico

Anestesia Dolore Risveglio
Regina svegliati! È finita l'anestesia. Ora tornerai a sentire il dolore. “Grazie”, mi sono trovata a mormorare, arrivando da tanto lontano. Grazie? Di tornare a sentire il dolore? Si, grazie perché forse sarà più lieve, con l'avviso dell'infermiere dell'anima. Fino al prossimo doloroso risveglio. Per la miseria! Ma quante anestesie dovrò subire ancora? E quanti risvegli?       LEGGI

Sex Hard Disk

scritto da Francesca Regina Persico

Sex Hard Disk
  Ciao, bel Pdf, sai che hai un ottimo pacchetto Office? Ti ho Java Vista perché passo ore davanti alle tue Windows sperando si apra l’Icona. Non ho il coraggio di dirti una Word, tu per me sei un Oracle. Come faccio ad avere la tua Password? Dai, dammi l'Access e ti passo a prendere in Lotus alle Seven. Correrò fino a fare Paint Paint per non mancare al PowerPoint. Ti porterò da Mac e mangerò solo una Apple perché sarò perso nei tuoi File. Poi saliremo da me e ti farò vedere LEGGI

Fruit story

scritto da Francesca Regina Persico

Fruit story
  Il mio Papaya è molto arrabbiato con la mia Mamaya. L’ha colta in Castagna mentre consumava il Frutto della Passione con un Fico nero per i raggi Uva. Lui la chiamava Ciliegina mia, Fragolona succosa. La mia Mamaya si giustificava dicendo: «Lui mi implorava: Mela dai? Mela dai? Una Ciliegia tira l'altra e io ci sono cascata come una Pera». «Mango! Mango! Vieni qui e portami una Noce di cocco, che faccio una strage». «No Papaya! Niente spargimento di succo, perché finirest LEGGI

Happyade

scritto da Francesca Regina Persico

Happyade
Cantami, Oliva, dell'happy hour l'ora funesta che infiniti addusse chili alle Anche, molte anzi tempo al corpo generose travolse le mie forme e di cani e porci orrido pasto il salame abbandonò (così dei Navigli l’alto consiglio s’adempìa), da quando primamente disgiunse aspra contesa il Re de' cocktail Martini e il divo Spritz LEGGI

Un amore di legno

scritto da Francesca Regina Persico

Un amore di legno
  Ci siamo incontrati a Lima. Ci accetteremo, ci siamo detti, ma non con l'accetta. Forse ci lasceremo, ma non con l'ascia. Invece il nostro rapporto si è rivelato tempestato di chiodi. Perché non abbiamo capito una sega. Non è bastata una pialla a levigare le assi che ci siamo costruiti attorno. Tu sei diventato un trapano, io uno scalpello. Ti lascio prima che finisca a martellate, ma ti dico un'ultima cosa: sei una testa di legno! Restò solo segatura. LEGGI

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design