• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Galatea Vaglio

La nebbia

scritto da M. Galatea Vaglio

La nebbia
  C'è la nebbia, fuori. Una colata di umidiccio opaco che si riversa sulle cose attorno. Non le ricopre, non le accarezza: le ottunde. Ha il suo fascino la prima nebbia di stagione, qua da noi. Arriva come una padrona che torna a casa dopo le vacanze, ha le chiavi di tutte le porte, perché la Pianura Padana è roba sua. Penetra dentro i vicoli, le stradine, le porte, fin dentro le giacche, la pelle, le ossa. È dentro e fuori, non la puoi evitare o schivarla, come la malinconia. Serv LEGGI

Pasquinata sulla tomba di De Pedis

scritto da Mariangela Galatea Vaglio

Pasquinata sulla tomba di De Pedis
E fateme capi': dentr'a 'na chiesa in un sacello tutto colorato cor nome in vista e 'r marmo luccicato e 'na madonna che te guarda, appesa ce stava un tizio, morto ammazzato ché la sua vita l'avea tutta spesa a fa' er ladro, spaccià robba pesa, sparà, rapinà, ammazzà tutto'r creato. E tutti i preti ed i cardinali attenti chè a li poracci contano i peccati ad uno ad uno, come dei sergenti, l'han sepolto, perchè dicheno, nei fatti che lui era tanto bbono LEGGI
Il profondo senso del dovere della neve
Spinea, Venezia Stamattina il mondo è ingrugnato come uno che non ha voglia di svegliarsi, ma gli tocca. Il cielo è di un grigio freddo e sporco, un grigio da neve che sta per cadere a momenti, ma anche lei ha sonno e s’è presa in ritardo, e non ne ha voglia, però sa che deve. Cadrà, di certo, fra poco. Nella vita è sempre questa storia del dovere da compiere che ci frega. LEGGI
Canzoni e persone
A volte sei lì, in macchina, con la radio accesa, e parte una canzone. Che sai a memoria, perché l’hai sentita millemila volte, da che sei nata, in pratica. La conosci come gli alberi della strada verso casa, come la porta della tua stanza, come il marciapiede. C’è da sempre, non sai quando l’hai sentita la prima volta, non lo ricordi, l’hai avuta intorno da quando t’è capitato di sentire musica, fischiettarla e cantarla è quasi un riflesso condizionato, perché la sai e ti viene LEGGI
Intervista a Babbo Natale
  Giornalista: «Bene, Babbo Natale... come va quest'anno?» Babbo Natale: «Oh, bambolina, intanto cos'è questa confidenza? Dottor Natale, prego. Non cominciamo con tutto questo “volemose bene”. Io sono un serio imprenditore sul mercato da secoli, mi dia del lei come farebbe con un Marchionne.» G:«Ah be', mi scusi... sa la sua immagine di buon vecchio nonno in rosso...i bambini, la bontà, i regali...» BN: «Senta cara, non cominciamo con questa storia: quello è un parto del LEGGI
On Off
La semplicità del cervello maschile è affine a quella dei calcolatori elettronici: si basa su di un sistema binario, in cui la corrente passa, e poi non passa un attimo dopo. Tipo: mi interessi/non mi interessi più. LEGGI
Spaghetti alla Borges
Il manoscritto in questione venne ritrovato per caso nella bottega di un rigattiere di Lisbona, Joao Fernadez Carvalho, nel 1912, fra gli scritti di Alvaro Ruiz Almunez, di cui in realtà non si sa nulla, se non che si presentò nella bottega del rigattiere portoghese chiedendogli se poteva tenergli per due minuti il baule in questione perché doveva andare a comprare le sigarette, e non tornò mai più. Alcuni però sostennero per anni che Alvaro Ruiz Almunez fosse nient’altro che Borges stes LEGGI

Donne che non vogliono le coccole

scritto da M. "Galatea" Vaglio

Donne che non vogliono le coccole
No, da te le coccole non le voglio. Perché ti amo, sant'Iddio. E allora non mi viene proprio in mente di cullarti come un orsacchiotto di peluche, o come un cuscino da sprimacciare quando sono un po' giù di corda; né come un bambino, da trattare a grattini e buffetti e bacini sulle guance arrossate, mentre tu mi carezzi e mi abbracci come la fidanzatina riottosa del banco davanti, alle elementari. Ti voglio qui, ora, subito, con me, addosso, come un vestito stretto che mi toglie il fiato, LEGGI

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design