• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Giorgio Cavagnaro

Tre mondi
Veltroni, D'Alema, Zingaretti, Bettini, Bersani. Una generazione incredibilmente resiliente, che di fatto ha aperto le porte - per esaurimento nervi dell'elettorato - alla peggiore iattura che potesse capitare in Europa. E' mai possibile che questa generazione, con le sue opinioni stantie, i suoi luoghi comuni insopportabili ancora campeggi in prima pagina, sui quotidiani mainstream, primo fra tutti quello in cui l’ombra di un grande giornalista (celebre però per le sue analisi e profezie pun LEGGI
La profezia del cucchiaino
I lavori del XVIII° Congresso Oncologico Mondiale erano entrati nel vivo. Nell’immensa sala convegni si percepiva quasi acusticamente il fervore di un’ attività intellettuale benefica, sana, al servizio dell’umanità quella vera, quella che soffre per un male diabolico e che guarda agli illustri convenuti come all’unica fonte di speranza. Tra poco sarebbe toccato al professor Cesare Bergamini-Lotti. Il suo era tra gli interventi più attesi, perché da tempo si vociferava, negli amb LEGGI
Storia dei Marii
Nella mia famiglia il nome Mario, quasi scomparso nelle anagrafi italiane ma presente a sorpresa in alcune straniere, dove evidentemente suona esotico come Kevin da noi, ha avuto e ha una certa importanza. Il capostipite, che io sappia, è stato mio nonno. Nonno Mario non l’ho mai conosciuto, ma la sua figura di brillante ingegnere, biondo e bello, è rimasta parecchio impressa nel lato materno della famiglia: mia madre lo idolatrava, naturalmente, e ne parlava con occhi sognanti in cui si le LEGGI
The day after
Come era prevedibile, le primarie per l’elezione del nuovo segretario Pd sono state l’evento politico più significativo degli ultimi mesi, forse addirittura il più importante da quando è in carica l’attuale governo. La necessità che fosse presente, a garanzia del corretto funzionamento democratico della Repubblica, un’opposizione dalle caratteristiche più definite e strutturate era urgente. La partecipazione alla consultazione è stata imponente, intorno al 1.800.000 voti, e questo LEGGI
Reality Roma
Vivere a Roma non è mai stato facile. Ma negli ultimi anni non è più davvero il caso di usare l’aggettivo “difficile”: è piuttosto un incubo. La popolazione è ormai annichilita, vive ritirata in case-fortilizio dalle quali esce raramente, e mai di sera. Le strade sono buie, o fiocamente illuminate da strane piattaforme che diffondono, non sempre, una luce infinitamente triste, pallida e smorta. La segnaletica da terra è ormai invisibile e i turisti si aggirano in centro col terrore LEGGI
L’Anno che Verrà
Come vi sarete accorti, la musica che si sente in giro è sempre più quella del nostro passato. I nostri figli adolescenti fischiettano “Sapore di sale” o “Born to be wild” non perché abbiano mai sentito parlare di Gino Paoli o addirittura degli Steppenwolf, ma perché quei refrain, e molti altri, appartengono a spot pubblicitari ripetuti ossessivamente in tv. Una canzone che non si sente tanto spesso, invece, è quel capolavoro di Lucio Dalla intitolato “L’Anno che Verrà”. For LEGGI
Storia d’Italia a spanne
In Italia ci sono quelli di destra e quelli di sinistra. Quelli di sinistra hanno letto di più, qualcuno ha pure studiato, e per questo si sentono intelligenti e superiori, che poi sarebbe la famosa egemonia culturale. Quelli di destra non è che siano stupidi, però questa cosa dell’egemonia li fa incazzare tanto ma tanto che poi parecchi diventano anche violenti e intolleranti. Poi, hanno la fissa di Mussolini, che secondo loro era un grand’uomo e ha fatto un sacco di cose buone, a part LEGGI
Stamattina
Stamattina ho messo la sveglia alle 7.30. E’ sempre così, quando mio figlio dorme da me, e lo devo spedire a scuola in tempo: alle 8 si entra, e per fortuna che il liceo è a 5 minuti a piedi. In quattro e quattr’otto preparo la colazione (che lui regolarmente non tocca), bercio per i venti minuti necessari a metterlo in piedi e poi, finalmente, sento i suoi passi assonnati che scendono le scale. A questo punto, in genere, affronto la giornata. Ma non oggi. Oggi mi sono rimesso sotto il p LEGGI

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design