• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Giorgio Cavagnaro

Un pranzo illuminante
Vi dico subito che questo articolo è tratto da una storia vera. Anzi, è proprio una storia vera, senza tanti giri di parole. Mi sono trovato, vuoi per piccoli meriti personali, vuoi per amicizia, assiso a una tavolata gradevolissima, alla quale partecipavano alcune delle migliori firme del giornalismo che, al momento, apprezzo di più. Insomma, il vostro cronista, ex architetto diventato nell’ultimo decennio anche lui giornalista e scrittore, naturalmente non di così chiara fama, si trovav LEGGI
Il ponte mezzo secolo dopo la diga
La notte del 9 ottobre 1963, morirono 1917 italiani. Morirono tutti insieme, travolti da un’immane ondata che scavalcò la diga del Vajont, orgoglio dell’ingegneria italiana, cancellando la cittadina di Longarone e diversi comuni limitrofi, con tutti i loro abitanti . Dopo la disperazione (io me la ricordo, avevo nove anni e tutti erano sconvolti come mai avevo visto prima), seguirono il cordoglio, la ricostruzione e anni di indagini per individuare le cause di quell’immane disastro. Alla LEGGI
Roma Quello che è giusto è giusto
L’onestà è un valore fondamentale. Questo abbiamo imparato negli ultimi tempi (io per la verità lo sapevo già, ma non importa), dunque trovo sommamente ingiusto additare solo le schifezze che ammorbano da un po’ di tempo la mia bella città, la cui proverbiale eternità è messa a dura prova. Intendiamoci, Roma ha avuto stagioni amministrative prevalentemente mediocri, se non pessime. Salverei in primis i compianti Luigi Petroselli e Renato Nicolini, entità opposte e complementari come LEGGI
Pane e prosciutto
Un grande regista italiano, antipatico a molti per carattere e scelta di vita, disse una volta, per bocca di uno dei suoi personaggi, che le parole sono importanti. Sembra una banalità, ma non lo è. Il linguaggio, il modo di esprimere i concetti formano, con le immagini, la struttura della nostra esistenza, del nostro stare insieme agli altri. Di comunicare con gli altri. A volte dominarli, anche. Col passare del tempo, aumentano le possibilità offerte da una tecnologia che viaggia a veloci LEGGI
La Scentarella
Bastardo d’un luglio romano, appiccicoso e cattivo. Dovete sapere che la tintoria di Piazza Mancini, quartiere Flaminio, non è un negozio come tutti gli altri. No, no. La tintoria della sora Mariella è uno scrigno di pietre preziose, un sacrario del tempo, un archivio della memoria romana degno del Cimitero dei libri dimenticati immaginato da Ruiz Zafòn nella sua Barcellona. Mariella e Luciano stanno lì, casa e bottega, da almeno cinquant’anni. Se uno ha una mezz’oretta da perdere, v LEGGI
Bisogna saper vendere
Ricordate quella canzone? Capelloni, roba di cinquant’anni fa, eh. Però scommetto che molti hanno ancora in testa il ritornello, che faceva “Bisogna saper per-de-re!” I Rokes, Sanremo 1967, in coppia con Lucio Dalla, oh yeah. Focalizziamoci sul titolo, che a mio parere ha oggi una doppia valenza politica, col senno di poi. Da un lato, prendere atto che libere, democratiche elezioni hanno portato l’Italia ad esprimere il governo che ci governa, costituito da curiosi personaggi di nome S LEGGI
Le feste dei sessantenni
Le feste dei sessantenni esistono. Eccome. E dico sessantenni così, per essere buono, perché in realtà si va oltre, anche parecchio. Diciamo che molti dei partecipanti hanno già cominciato a scorgere quel “7” che incombe su un orizzonte reale, concreto. Visibile ad occhio nudo. Il “7”, quello dei settanta, fa paura né più e né meno come ogni cifra che annuncia il nuovo decennio individuale. E’ stato così a partire dal “3”, perché (mi sembra di ricordare), anche compiere t LEGGI
L’odio per Asia Argento e tutto il resto
Leggo, vincendo il disgusto che mi opprime da un bel po' di tempo, l’ondata di odio socialmediatico contro Asia Argento, a seguito del suicidio del suo compagno. C'è un pregevolissimo pezzo di Pierluigi Battista sul tema, e un post di Michele Anselmi, esaustivi sull'argomento. Dunque non parlerò di questo, nel "merito", come si dice. Ma credo sia opportuno che si prenda urgentemente coscienza del fatto che ormai i social sono una fogna a cielo aperto. Oportet ut scandala eveniant, era scrit LEGGI

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design