• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Giovanna Nuvoletti

La liberal pezzent
Non sono una radical chic. Anche se molti mi prendono per tale, chissà perché. Diciamocelo: mi piacciono poco e non piaccio loro, anzi, mi evitano come la peste. Gli abbasso il target. Primo: non sono sinistrissima da yacht, né cinquastella anticonformista in delirio - ma solo di sinistra molto moderata, inoltre: non sono ricca, ma di un banale ceto medio. Una volta possedetti un Rolex, d’acciaio, me lo aveva regalato un fidanzato, che l’aveva ricevuto per la prima comunione - ho i pols LEGGI
Maturità
Oggi agli esami di maturità c'è stata la prova di italiano scritto. Ho immaginato lo svolgimento di quei ragazzi bulli, che picchiano i professori, e i cui genitori fanno lo stesso 1) Analisi del testo: proposto un brano da Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani. Svolgimento "ma che palle sempre co sti ebbrei" 2) Saggio breve – Ambito artistico-letterario: "La solitudine" con quadri di Edward Hopper, Giovanni Fattori e Edward Munch, e testi di Francesco Petrarca, Emily Dick LEGGI
Tutta colpa di Renzi
Antipatico, arrogante, smorfioso e col collo corto. Sì, Renzi è così. E quindi quasi tutti lo odiano. Deve essere un mostro, visto da vicino e frequentato. Uno che ti tratta come una pezza da piedi anche se hai cinque lauree. Uno che non ti caga neanche di striscio, e neanche ti ascolta se gli parli. Dicono che se ci lavori insieme non lo sopporti. Per fortuna non lo conosco affatto, oltre al resto ha anche brutti nei in faccia, un naso da lepre, e una bocchetta striminzita che neanche Trump. LEGGI
La mia notte
apri una finestra sulla tua notte “mai più” senti è il grido dell’assiolo nascosto è il chiù. Tutto il vissuto è perso occhi bambini corse folli sesso la velocità della motocicletta Honda La neve, le case di legno - le lunghe cabine bianche per sempre sul mare, le tende - e la città, Milano, che sapeva diventare paese di colpo. Mai più. Ho qui fotografie a testimoniarlo, anche scattate da me, guardate, c’erano, erano veri e fieri persino i dolori. LEGGI
Voglio morire
Voglio morire - no che non voglio morire! Voglio morire. Bianche parole di cui non sono titolare attraversano lente là, dove io sono vuota - sono vuota suono vuota mai non sono esistita. Portatemi fiori bianchi. Portateli a lei - Finalmente sono morta, è stato bellissimo. ma forse non basta - voglio morire, né pillole né gas - voglio morire fra urla nel fracasso nel terrore - e che il mio sangue bagni e spruzzi i muri delle case e facce ipocrite, fin dentro agli occhi ad acc LEGGI
Catastrofe su facebook
Io ci cascavo sempre. “Quale diva degli anni ‘30 saresti stata?” “Scopri se sei un genio (lo sei)” - “chi sono i tuoi VERI amici nel web” “sei più bella o più intelligente? Scoprilo!” Sembravano innocui giochi o test, e poi pensavo, scaricheranno i miei dati per la pubblicità. Poco male, se scoprono che mi piace la cucina mi mostreranno spot adatti. E invece no. I miei e i vostri dati finivano su SOCIETA’ DI MARKETING POLITICO! Ci dividevano per debolezze, tendenze, manie LEGGI
Syria Io taccio
da Il Sole/24 Ore: “I tentativi del regime di Damasco e di Mosca di minimizzare il bilancio delle vittime stridono con le immagini dei genitori che scavano disperati tra le macerie alle ricerca dei propri figli. Le bombe non hanno risparmiato nemmeno gli ospedali. Solo martedì ne sono stati colpiti sei. Nel Ghouta manca tutto. Dai beni essenziali fino ai farmaci. L'assedio è iniziato nel 2013. Da allora, a intermittenza, il regime ha cercato di sbarazzarsi di questa spina nel fianco, troppo LEGGI
Honda 450 Scrambler
Forse la vera vita è tutta in questa motocicletta che cavalco da sola, senza casco né guanti. Forse la vera vita è tutta in questa città affollata e segreta che percorro da sola. Forse la vera vita è tutta in questa velocità cui corrono a lato case stagioni i volti alberi amori a volte in uno solo. In questo adesso senza altre ragioni. Era questa la vita. Già il semaforo. Fu tutta in questo accorrere. LEGGI

Biografia

Giovanna Nuvoletti

Sono nata nel 1942, a Milano. In gioventù ho fatto foto per il Mondo e L’Espresso, che allora erano grandi, in bianco e nero, e attenti alla qualità delle immagini che pubblicavano. Facevo reportage, cercavo immagini serie, impegnate. Mi piaceva, ma i miei tre figli erano piccoli e potevo lavorare poco. Imparavo. Più avanti, quando i ragazzi sono stati più grandi, ho fotografato per vivere. Non ero felice di lavorare in pubblicità e beauty, dove producevo immagini commerciali, senza creatività; ma me la sono cavata. Ogni tanto, per me stessa e pochi clienti speciali, scattavo qualche foto che valeva la pena. Alla fine degli anni ’80 ho cambiato mestiere e sono diventata giornalista. Scrivevo di costume, società e divulgazione scientifica, per diversi periodici. Mi divertivo, mi impegnavo e guadagnavo bene. Ho anche fondato con soci un posto dove si faceva cultura, si beveva bene e si mangiava semplice: il circolo Pietrasanta, a Milano. Poi, credo fosse il 1999, mi è venuta una “piccolissima invalidità” di cui non ho voglia di parlare. Sono rimasta chiusa in casa per quattro/cinque anni, leggendo due libri al giorno. Nel 2005, mi sono ributtata nella vita come potevo: ho trovato un genio adorabile che mi ha insegnato a usare internet. Due giovani amici mi hanno costretta a iscrivermi a FB. Ho pubblicato due romanzi con Fazi, "Dove i gamberi d’acqua dolce non nuotano più" nel 2007 e "L’era del cinghiale rosso" nel 2008, e un ebook con RCS, "Piccolo Manuale di Misoginia" nel 2014. Nel 2011 ho fondato la Rivista che state leggendo, dove dirigo la parte artistico letteraria e dove, finalmente, unisco scrittura e fotografia, nel modo che piace a me.

giovannanuvoletti@gmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design