• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Giovanna Nuvoletti

IO DUE NETFLIX
Io sono due donne dentro un telefilm. Australiane, perché il telefilm è australiano. Sono Kate, 50enne, scafata e ferita, grassoccia. Sono Bridget, ventenne, longilinea e segreta. Io sono insieme la bionda e la mora, la forte e la fragile. Ognuna delle due è me. Insieme corriamo pericoli, uccidiamo mostri, ci aiutiamo e sosteniamo. Abbiamo una taglia sulla testa. Anzi siamo una sola persona. Io sono, io mi proteggo. Rubo e uccido (solo per rigida legittima difesa, siamo rigide, in questo) LEGGI
IL MIO BORDIN
Il suo sorriso, timido, saggio, ironico. L’ho visto l’ultima volta neanche un mese fa, al compleanno di un amico. Un saluto, uno sguardo, il calore sempre nascosto ma che sempre traspariva - lui lo sapeva che era l’ultima volta, io no. No, non eravamo amici intimi, solo qualche incontro a semplici cene, qualche scambio umoristico su Facebook - ma lui accoglieva sempre con affetto il mio entusiasmo infantile per lui, per il suo essere un giornalista unico, geniale e mai esibizionista, pazi LEGGI
LA CATTEDRALE IN FIAMME
Io in chiesa ci vado. Quando non c’è la messa. Quando la gente prega per se stessa, i suoi cari - nel segreto della propria mente - però io li sento benissimo. Dico sempre che sono atea, ma che dio crede in me, e mi segue. In certe chiese, non in tutte, sento una luce entrarmi dentro. Percepisco dolori e speranze di molte e morte generazioni. Un’eco silenziosa nella volta sopra di me e intorno. Le voci umane scintillano nel silenzio. Anche a voi succede? A volte prego, persino, ma m LEGGI
CASA
Voglio tornare a casa Ma la casa dov’è? La mia casa non c’è. Voglio tornare a casa. Ma quale? Questa? O altre case che mi hanno abbandonata, in altre strade e in città diverse? Io busso e suono ma nessuno apre. Forse ho perso le chiavi il mese scorso o cento anni fa, non sono certa. Nulla è mio. Rivoglio il corridoio curvo, le voci dei bambini. L’indirizzo, qual è? Via Necchi, S. Ambrogio, via Circo, l’altissimo portone. San Maurilio e la tes LEGGI
IO, GIULIANO FERRARA E GLI UTENTI NUDI
Caro Giuliano, qualche giorno fa ho letto, sul Foglio, un tuo articolo. Piuttosto reazionar-chic, passami il neologismo. Col tuo raffinato linguaggio, e la complessa sintassi che ti è propria, affermavi, e, insieme, negavi, che il web fosse lo strumento di un “pluricomplotto contro la democrazia liberale occidentale”. Io ti rispondo da libdem-medioceto. Dall’invenzione della parola, la scrittura, la stampa, i quotidiani, la radio, il telefono, la tv, tali strumenti sono ANCHE serviti p LEGGI
FAMIGLIA NATURALE, TRADIZIONALE, FRIZZANTE
NATURALE? Gli animali, per la riproduzione, scelgono i comportamenti più diversi. Persino fra i (pochi) mammiferi monogami, ovvero, quelli, che a ogni calore della femmina. si riaccoppiano, e poi crescono i piccoli insieme, accade che sia le femmine che i maschi si uniscano anche con partner diversi: scelta sensata da un punto di vista evolutivo, perché permette di creare varietà nel DNA dei propri discendenti. Dove invece vige l’harem, con un robusto maschio alfa che tiene lontani gli LEGGI
Per usare FB ci vorrebbe la patente
Per guidare la macchina ci vuole la patente. Per iscriversi a FB, invece, non ci vuole nulla, nemmeno il cervello. Eppure muovercisi dentro è più difficile che sulle strade più trafficate, e quasi altrettanto pericoloso per la nostra incolumità mentale. Milioni e milioni di persone stanno su Facebook e non sanno riconoscere le bufale, non sanno difendersi dai troll, sono lì a ricevere passivamente comunicazioni distruttive: inermi, ignari, a volte anche pigri. Con la bocca aperta. Io ci h LEGGI
L’AMAZZONE E LA POETA
Nella Parigi tra le due guerre brillava Natalie Clifford Barney, detta l’amazzone, un’alta, bella, bionda, ricchissima, superficiale, persino estremamente longeva, americana trasferitasi in Francia per fondarvi un grande salotto intellettuale, frequentato dalla crema dell’epoca e potente nell’ambiente letterario. Produttrice di graziosi aforismi eleganti e cinici. Lesbica con sfarzo, fortuna e esibizione. Marina Cvetaeva, invece, era una esule dalla Rivoluzione d’Ottobre, bruttina, LEGGI

Biografia

Giovanna Nuvoletti

Sono nata nel 1942, a Milano. In gioventù ho fatto foto per il Mondo e L’Espresso, che allora erano grandi, in bianco e nero, e attenti alla qualità delle immagini che pubblicavano. Facevo reportage, cercavo immagini serie, impegnate. Mi piaceva, ma i miei tre figli erano piccoli e potevo lavorare poco. Imparavo. Più avanti, quando i ragazzi sono stati più grandi, ho fotografato per vivere. Non ero felice di lavorare in pubblicità e beauty, dove producevo immagini commerciali, senza creatività; ma me la sono cavata. Ogni tanto, per me stessa e pochi clienti speciali, scattavo qualche foto che valeva la pena. Alla fine degli anni ’80 ho cambiato mestiere e sono diventata giornalista. Scrivevo di costume, società e divulgazione scientifica, per diversi periodici. Mi divertivo, mi impegnavo e guadagnavo bene. Ho anche fondato con soci un posto dove si faceva cultura, si beveva bene e si mangiava semplice: il circolo Pietrasanta, a Milano. Poi, credo fosse il 1999, mi è venuta una “piccolissima invalidità” di cui non ho voglia di parlare. Sono rimasta chiusa in casa per quattro/cinque anni, leggendo due libri al giorno. Nel 2005, mi sono ributtata nella vita come potevo: ho trovato un genio adorabile che mi ha insegnato a usare internet. Due giovani amici mi hanno costretta a iscrivermi a FB. Ho pubblicato due romanzi con Fazi, "Dove i gamberi d’acqua dolce non nuotano più" nel 2007 e "L’era del cinghiale rosso" nel 2008, e un ebook con RCS, "Piccolo Manuale di Misoginia" nel 2014. Nel 2011 ho fondato la Rivista che state leggendo, dove dirigo la parte artistico letteraria e dove, finalmente, unisco scrittura e fotografia, nel modo che piace a me.

giovannanuvoletti@gmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design