• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Giovanna Nuvoletti

Della vita E un poco della morte
ELEGIA CANTABILE ALLA VITA MIA credevo d’essere desta ma dormivo credevo di morire ma sognavo sognavo d’esser viva mi sbagliavo. sognavo la mia vita che non c’era non è questa la vita non è vera-     Non è questa la vita! Questa non è la vita io lo so, la conosco – o perlomeno nei deserti crepuscoli di giugno quando assonnata e immensa al di là delle alte ultime case apparve sbadigliando alla città la riconobbi al volo. Io la conosco e gr LEGGI
Renzi dove vai? Che fare?
E il futuro, dov’è? Caro Renzi, ero tra la folla alla presentazione del tuo nuovo libro. E’ stata una esperienza vivace e interessante. S’è parlato del passato, del golpe ignobile (vedi Consip) che hai subito, delle calunnie di cui sei stato coperto. Forse, diciamo così, anche del fatto che, forse, hai sottovalutato la potenza delle moderne fake news sulle menti di milioni di persone nuove al web e alla sua capacità manipolatoria. S’è parlato del tuo governo, che era il migliore p LEGGI
Giachetti e Ascani
Siamo andate alla riunione del comitato per Giachetti,a Roma, nella viuzza dei Delfini. C'era una atmosfera che non sentivo da tempo. Entusiasmo, applausi sinceri, vitalità, speranza. Giachetti non è un duce, è pacato, ma deciso. Preciso. Sincero, chiaro. Non le manda a dire a nessuno, non usa giri di parole. Mi piace. Ascani è forte, spiritosa, brillante, trascinante. Pure bella. Insieme, formano un vero duo affiatato, lei non è la donna "appiccicata" per mascherarsi da femministo andante LEGGI
Piccoli ricordi di una grande vergogna
Per me è importante. Tempo fa ho visto, per caso, su Google la foto di una classe del liceo A. Manzoni, di Milano, in via Orazio. Il mio liceo, dove ho imparato, fra l'altro, cosa è la libertà. Sotto la foto c'erano i nomi di alunni e alunne, che in seguito furono espulsi perché di religione ebraica. Quel liceo io lo frequentai 21, 26 anni dopo, in un mondo del tutto diverso. Ma il cortile è lo stesso, uguale la grigia luce piombante milanese, gli stessi i grembiuli neri delle ragazze, lo s LEGGI
Bar e ristoranti Senza musica a palla
#localiperpensare - è l’hashtag che sta girando su twitter. Io dico: sì, anche solo per chiacchierare in pace. Lo ha lanciato Gianluca Nicoletti nella sua rubrica su la Stampa. Io aderisco, subito. Ricordo, tanti anni fa, i meravigliosi bar di habitué dove a Milano ci si trovava, l’Oreste in piazza Mirabello, l’Angolo e il Giamaica a Brera, dove noi studentelli facevamo amicizia con scrittori e artisti. Dove nascevano amori e idee creative. Dove la vita ferveva. Niente juke box, ma bil LEGGI
Reddito di cittadinanza
Un lavoro semplice e facile. Potresti persino guadagnare 780 euro al mese anche tu. Devi solo riuscire a convincere il tuo titolare di salario pubblico, o anche più di uno, dipende da quanti te ne verranno affidati, ad accettare un lavoro. Uno di quelli che ci sono davvero. Anche se lui aspira a fare il frontman di un gruppo rock, il primo ballerino alla Scala, l’opinionista su un quotidiano nazionale, il seduttore seriale, l’attore da serial strappalacrime, il politico con stipendio di lus LEGGI
Riflessione non a mente fredda su Battisti
Battisti. Ne parlo solo ora perché ho dovuto meditare. Ho 76 anni, e quelli di piombo li ho vissuti sulla pelle, nel sangue. Un amico, il giudice Alessandrini, è stato assassinato, così come un compagno del mio partito, l’operaio Guido Rossa. Sono state assassinate molte persone inermi, di destra o di sinistra, prese sotto casa da ben coperti assassini. Sotto casa del fascista Pedenovi, mentre con i miei colleghi fotografavo l'enorme chiazza di sangue, ho pianto. Era il sangue di un esser LEGGI
Emily Dickinson – IO
Traduzione e commento di Giovanna Nuvoletti. Immagine e scelta musicale di Aglaja “Mi spaventa avere un Corpo - anche avere una Mente - totale - precario Possesso - Proprietà involontaria. Patrimonio intestato a capriccio a una Erede innocente - Regina un attimo d'Immortalità - e con Dio per Confine”. E se lo dice lei. Emily. Che spavento essere io. Essere “io”. Dentro una gabbia. Chi di noi non lo prova? Non riesco a guardarmi in uno specchio, per paura di vedermi l’ani LEGGI

Biografia

Giovanna Nuvoletti

Sono nata nel 1942, a Milano. In gioventù ho fatto foto per il Mondo e L’Espresso, che allora erano grandi, in bianco e nero, e attenti alla qualità delle immagini che pubblicavano. Facevo reportage, cercavo immagini serie, impegnate. Mi piaceva, ma i miei tre figli erano piccoli e potevo lavorare poco. Imparavo. Più avanti, quando i ragazzi sono stati più grandi, ho fotografato per vivere. Non ero felice di lavorare in pubblicità e beauty, dove producevo immagini commerciali, senza creatività; ma me la sono cavata. Ogni tanto, per me stessa e pochi clienti speciali, scattavo qualche foto che valeva la pena. Alla fine degli anni ’80 ho cambiato mestiere e sono diventata giornalista. Scrivevo di costume, società e divulgazione scientifica, per diversi periodici. Mi divertivo, mi impegnavo e guadagnavo bene. Ho anche fondato con soci un posto dove si faceva cultura, si beveva bene e si mangiava semplice: il circolo Pietrasanta, a Milano. Poi, credo fosse il 1999, mi è venuta una “piccolissima invalidità” di cui non ho voglia di parlare. Sono rimasta chiusa in casa per quattro/cinque anni, leggendo due libri al giorno. Nel 2005, mi sono ributtata nella vita come potevo: ho trovato un genio adorabile che mi ha insegnato a usare internet. Due giovani amici mi hanno costretta a iscrivermi a FB. Ho pubblicato due romanzi con Fazi, "Dove i gamberi d’acqua dolce non nuotano più" nel 2007 e "L’era del cinghiale rosso" nel 2008, e un ebook con RCS, "Piccolo Manuale di Misoginia" nel 2014. Nel 2011 ho fondato la Rivista che state leggendo, dove dirigo la parte artistico letteraria e dove, finalmente, unisco scrittura e fotografia, nel modo che piace a me.

giovannanuvoletti@gmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design