• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Giovanna Nuvoletti

Perché sono andata all’Euro Pride di Roma?
  Ci sono andata davvero! Mi avete vista? Ero la signora distinta, in tailleur e borsetta Prada, quindi travestita da Vladimir Luxuria, coi paraorecchie pelosi azzurri che mi proteggevano dai rumori giovani e moderni. Ero accanto alla mia amica Flora. Lei si era messa da Platinette. E’ grassa. Facevamo ciao con la manina. Dite, perché sono andata all'Euro Pride di Roma? Mah, perché al barman qui sotto i titolari gli hanno detto che se ci andava lo licenziavano. Gli ho chiesto: “ LEGGI
Brancaleone va all’Editoriale
Egregissimi lectori de cotesta scriptura, noi, la sottostante brancaleonica armata, semo quivi per lo unico guadambio de lo vostro gaudio et sollazzo. A lo vostro servitio. Ve volemo fare spaparanzare le occhia, e stralunare la boccha. Uno grande foco ci prese: ve volemo facere ridere. Voi, lo huniverso virtuale et pure lo reale necessitate ciò. Omnes li christiani et eziandio li infedeli se so’ stramazzati li marones de male notizie, de publici puzzones, et politicha istericha. Cotesta Ri LEGGI
Anni ’70, ragazzina in tram
  LEGGI
Castana e normale in tv
Ho visto in tv una giornalista bruttina! Normale. Non dichiaro né il nome né il canale. Ma vi esprimo il mio sollievo. Una faccia - sua, con il suo nasone, la sua bocca, i suoi denti. Neanche si tinge i capelli. Li ha CASTANI. La sua faccia con aspetto di faccia, e non di moncone sul tagliere del macellaio - improvvisamente ha illuminato il video. Una faccia non snasata, un bocca non budellata, zigomi senza tappi di sughero all’interno. Com’è bella la bruttina. Com’è vera. Una con gli LEGGI

Biografia

Giovanna Nuvoletti

Sono nata nel 1942, a Milano. In gioventù ho fatto foto per il Mondo e L’Espresso, che allora erano grandi, in bianco e nero, e attenti alla qualità delle immagini che pubblicavano. Facevo reportage, cercavo immagini serie, impegnate. Mi piaceva, ma i miei tre figli erano piccoli e potevo lavorare poco. Imparavo. Più avanti, quando i ragazzi sono stati più grandi, ho fotografato per vivere. Non ero felice di lavorare in pubblicità e beauty, dove producevo immagini commerciali, senza creatività; ma me la sono cavata. Ogni tanto, per me stessa e pochi clienti speciali, scattavo qualche foto che valeva la pena. Alla fine degli anni ’80 ho cambiato mestiere e sono diventata giornalista. Scrivevo di costume, società e divulgazione scientifica, per diversi periodici. Mi divertivo, mi impegnavo e guadagnavo bene. Ho anche fondato con soci un posto dove si faceva cultura, si beveva bene e si mangiava semplice: il circolo Pietrasanta, a Milano. Poi, credo fosse il 1999, mi è venuta una “piccolissima invalidità” di cui non ho voglia di parlare. Sono rimasta chiusa in casa per quattro/cinque anni, leggendo due libri al giorno. Nel 2005, mi sono ributtata nella vita come potevo: ho trovato un genio adorabile che mi ha insegnato a usare internet. Due giovani amici mi hanno costretta a iscrivermi a FB. Ho pubblicato due romanzi con Fazi, "Dove i gamberi d’acqua dolce non nuotano più" nel 2007 e "L’era del cinghiale rosso" nel 2008, e un ebook con RCS, "Piccolo Manuale di Misoginia" nel 2014. Nel 2011 ho fondato la Rivista che state leggendo, dove dirigo la parte artistico letteraria e dove, finalmente, unisco scrittura e fotografia, nel modo che piace a me.

giovannanuvoletti@gmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design