• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di La Redazione

Claudio Baglioni e la Sea Watch

scritto da Giorgio Cavagnaro - Duccio Trombadori

Claudio Baglioni e la Sea Watch
Un po' tutti dicono la loro su Claudio Baglioni per il "fuori tema" sui migranti durante la conferenza stampa di presentazione dell'imminente Festival di Sanremo. Le reprimende della direttrice di RaiUno e di svariati personaggi della politica hanno buttato benzina sul fuoco. Due carissimi amici, Giorgio Cavagnaro e Duccio Trombadori, autori storici e apprezzati de larivistaintelligente ci hanno scritto quel che pensano sulla vicenda. Esprimono opinioni diverse; e lo fanno, come sempre, con inte LEGGI

Una notte eccezionale

scritto da Susanna Garavaglia

Una notte eccezionale
E se un giorno il mare si dimenticasse di ritornare indietro e non richiamasse più le sue onde, se la luna una sera avesse altro da fare e non uscisse la notte e nemmeno quella dopo e poi si stancasse di sé? Che succederebbe del ritmo maniacale che regola ogni ingranaggio di questa necessità che chiamiamo vita? E di me? Questo si chiedeva con i piedi affondati nella sabbia e tanta voglia di rimanere lì, sdraiata in riva al mare a guardare la luna. Ma era tardi, avrebbe dovuto rientrare a cas LEGGI

Diomeda al genere umano Per via telepatica

scritto da Giorgio Laika Vanni

Diomeda al genere umano Per via telepatica
Sono una Albatros, anche se per voi le femmine, e non solo della mia specie, non esistono. Le donne poi le considerate solo per violentarle o ucciderle. Chiamatemi Diomeda. Vivevo a Nord col mio compagno Luxen e avevamo due figli. Un giorno di burrasca una forte ventata lo scagliò insieme a Thers e Vantis contro la scogliera. Morirono tutti. Accudii da sola i piccoli e adottai anche Bernac e Frenton, rimasti orfani. Quando divennero indipendenti me ne andai. Volevo sfuggire alla corte dei mas LEGGI

Antonio “ol mat”

scritto da Eva Gil Tos

Antonio “ol mat”
Lui si chiama Antonio: ha cinquant’ anni, ciglia folte, capelli scuri, naso corvino e sopra i tratti marcati del viso, una barba incolta. “E’ un uomo strano, scorbutico, solitario”. O almeno, così lo descrive la gente di qui. Sua madre, un’appassionata d’arte scomparsa l’anno precedente al mio arrivo in questo paesino della val Brembana, pare gli diede nome in onore di un altro Antonio: Ligabue, il pittore naif. Come lui, ora, anche suo figlio è rimasto solo: vive in una casa di LEGGI

Un regalo, dopo Natale

scritto da Valeria Frescura

Un regalo, dopo Natale
In giro per compere, entro nel regno della moda low (cost e altro). Curiosando, provo un cappotto, che a prima vista sembrava carino, e che addosso si rivela un'armatura ostile. All’improvviso mi compare, a togliermi ogni tentativo di riflessione, una giovane donna: "Signora, vorrei un parere su questo vestitino”, scandisce con voce dall’accento straniero: "...e se mi aiuta a tirare su la cerniera". Mi dispongo a esaudire la richiesta, allenata da anni di maternage. Il vestito per me è LEGGI

La magia del Natale

scritto da Mariangela Monaco

La magia del Natale
Ogni bambino dovrebbe avere un libro sul Natale, uno scrigno segreto e prezioso, una magia a cui ricorrere in ogni momento. Racconti, memorie, canti, disegni, poesie di Natale. Io ne avevo uno su Babbo Natale nel mondo. Chi porta i doni assume sembianze diverse a seconda di luoghi e paesi. In Russia, dove la Natività si festeggia il 7 gennaio secondo l’antico calendario giuliano, c’è Nonno gelo, Ded Moroz, vestito con un lungo abito blu o bianco e accompagnato dalla fanciulla della Neve. LEGGI

Natale a Ù

scritto da Andrea Degl'Innocenti

Natale a Ù
In un piccolissimo Stato dell’Asia Minoreouguale, lo stato di Ù, il 99% della popolazione era di religione Gesooana. C’era un ateo, uno soltanto: si chiamava Pippo Iononcredoingesoo, per gli amici Pippo, ma anche per i nemici. Il 18 novembre si festeggiava il compleanno di Gesoo e tutti si sentivano felici e generosi: pensavano con tanta pena ai poveri, soprattutto mentre compravano regali utilissimi come lo Scaldanaso del famoso stilista Versacci, e alcuni donavano loro qualche spicciolo LEGGI

Scatole e nastrini

scritto da Mariangela Monaco

Scatole e nastrini
Le raccolte segrete di mia nonna: bottoni, perline, fili di lana e di cotone, fiori di bomboniere, nastrini e veli, infine caramelle, le più segrete, una concessione, nonostante il diabete e il sovrappeso e per le quali non aveva il permesso. Scatole in scatole via via più grandi, legate con fettucce ritagliate dalle sue vecchie calze di nylon. Seduta nella sua poltrona, circondata da cuscini, coperta da un manto di lana da lei stessa lavorato a maglia, con le gambe sollevate sul piccolo sga LEGGI

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design