• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Maria Grazia Serradimigni

Vieni a casa
Pietro mette in moto, allaccia la cintura e inforca gli occhiali: c'è un sole che acceca. Che strano questo gennaio padano che sembra aprile! Accende la radio, esce dal vialetto, svolta sull'argine e continua a guardare nello specchietto retrovisore finché il cancello si chiude del tutto. Accelera. La sua C3 bianca sparisce dietro le case, sull'argine del Galasso. Giovanni sta passando sul cavalcavia della tangenziale. Ha il finestrino aperto, fa caldo per essere gennaio. Non ha fretta, gui LEGGI
No facetime, solo abbracci
  Mio figlio mi chiama in FaceTime, una volta anche in skype. Quella volta lì dello skype ci eravamo dati una specie di appuntamento, ero a casa di Marco, suo fratello, sabato a mezzogiorno; c'era anche la Gaia, sua figlia, e io ero appena stata dal parrucchiere. Mio figlio mi chiama da Panama City, la città del Canale, quello che c'è sull'atlante e che mai avrei immaginato dovesse essere uno dei miei primi pensieri appena sveglia. Chiama da Panama, dicevo, perché a 40 anni capita LEGGI
La torta all’arancia
  Un altro pranzo. Un'altra torta. Sembra che io non sappia fare altro. Come se cercassi qualcosa dentro cui annullarmi, o lasciare tracce. Che sia la stessa cosa? Tiro fuori il burro, 150 grammi, in modo che si sciolga pian piano al calore della casa. La mia casa è piccola, accogliente e incasinata. C'è dentro tutto e manca sempre altrettanto. Mescolo tre tuorli con 100 grammi di zucchero e poi aggiungo il burro. Unisco, piano piano, 150 grammi di farina setacciata, un bel cucchiai LEGGI
Ius catering, quello che avanza lo porto a casa io
  Nel lessico famigliare lo ius catering è l'usanza che, a un certo punto della vita e poi per sempre, ti consente di portare a casa, dopo le cene o i pranzi dalla mamma, un pasto quasi completo. Il privilegio scatta più o meno quando ti sei appena sposata e tua mamma butta là: «Ti do un po' di arrosto da portare a casa, così domani hai già pronto?». La volta dopo aggiungerà le patate al forno, poi l'insalata dell'orto. «Due pomodori li vuoi? E queste tre zucchine?». An LEGGI
I turtlèin di Natale
Manca poco a Natale: è ora di fare i tortellini. Tortellini veri. Si comincia dalla scelta della carne per il ripieno. Il vitello tenero e delicato contrapposto al sapore forte del maiale, la sapienza del prosciutto, la trasgressività della mortadella e quel tanto di esotico della noce moscata. La mamma faceva tutto a occhio, io ho dovuto provare e riprovare per equilibrare le quantità. Metto 700 g di vitello, 350 di maiale, una fetta spessa di prosciutto crudo da circa 150 g. e una di mort LEGGI
Aria di neve
Nevicherà a Costrignano? È una sera così. In tv c’è lo zecchino d'oro, facciamo i compiti in cucina, e sulla stufa le bucce dei mandarini mandano profumo di luoghi che non ho mai visto. La nonna porta il fazzoletto in testa anche in casa, verso le sei mette su la cena: un po' di brodo matto. Due patate, un dado. Buttiamo giù le stelline o i quadretti. Nevicherà a Costrignano? Nel suo studio lo zio legge il breviario. Mi mandano in cantina a prendere il vino e le mele, io mi perdo LEGGI
Il risotto arancione
  Autunno, tempo da risotto. Vado per zucche. Le piacentine, verdognole, un po' schiacciate, non troppo grandi, la Marisa le ha raccolte prima che la nebbia le guasti. Le metto in un cesto sul balcone affinché prendano il sole di ottobre e stiano all'aria. Non è come avere un'aia, o uno spiazzo in una corte, ma il risultato non è male. Sono nata in montagna, la mia infanzia ha il sapore delle patate, delle castagne e dei funghi. Niente zucca, non mi piaceva proprio, a casa mia non l LEGGI
L’estate sta finendo
  Laura guarda la grande foto sulla parete davanti al suo letto. Un mare infinito in primo piano, azzurro, che luccica al sole e acceca. All'orizzonte un'isola grande e una più piccina davanti. Sull'isola piccola un faro, forse. Lontano una nave in partenza. Più vicino una vela che va. O viene, va' a saperlo… Il cielo pennellato di celeste e rosa. Bianco di nuvole. Laura chiude gli occhi come volesse sentirne il profumo, il fresco dell'acqua sulla pelle. Quante sono le estati LEGGI

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design