• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Stefano Bandera

Pioggia luminosa

scritto da Stefano Bandera, Laura Paragona

Pioggia luminosa
Non sapeva come fosse successo. Non si era accorta di nulla. Ricordava di essere scesa al bar in piazza per comprare la bottiglia di spumante, quello secco, come piaceva a lei. Lo aveva preso ghiacciato perché mancava poco a mezzanotte. Lo avrebbe messo fuori, sul terrazzino che dava sul cortile, per farlo stare freddo. Forse il tizio pulito e distinto era già dentro il bar, ma lei non l’aveva notato. Invece, passando davanti al piccolo deposito rifiuti da cui uscivano grandi compattatori e LEGGI
Il gatto a sorpresa
Non avevano mai ammazzato un gatto. Non avevano mai ammazzato nulla, in verità, a parte qualche insetto. Ma lì c’erano gatti, tanti gatti, solo gatti. E loro due avevano fame. C’erano gatti grassi, gatti snelli, gatti magri. Avrebbero ammazzato uno di quelli grassi e l’avrebbero cotto in padella, con la polenta, oppure in salmì. Ma polenta non ne avevano, e nemmeno la padella. L’avrebbero spellato, infilato su uno stecco e cotto così, alla meglio, sul fuocherello che accendevano ogni LEGGI
La ragazza che voleva essere Barbie
Valeria Lukyanova è una ragazza ucraina nata nel 1985. Una bella ragazza: snella, bionda, forse un po’ troppo pallida. Un tipo nordico, che non sarebbe passato inosservato. Eppure, la bellezza naturale a Valeria non basta. Vuole di più. Vuole cambiare. Vuole trasformarsi nel proprio ideale. Soltanto che, il suo ideale di assoluta bellezza non è una modella, un’attrice di Hollywood o una di quelle ragazze di cui è pieno il web e che non si sa bene perché siano famose: no, il suo ideale d LEGGI
L’ amore ai tempi delle stampanti 3D
Ho comprato una stampante 3D. Mi serviva. È ingombrante, ma in casa c’è posto. Funziona così: tu crei un modello – con uno scanner, con un modellatore tridimensionale – e poi lei lo stampa. Ho iniziato stampando il mio gatto. Passarlo allo scanner è stato complicato. Ho dovuto incollarlo al pavimento, ma poi è venuto benissimo. L’ho messo sul comodino e adesso è lì, silenzioso, che mi osserva mentre leggo SoftAir Magazine o guardo Megastrutture in TV. Poi ho pensato a lei. LEGGI
Un libro da mettere in valigia
  Ci sono libri che si mettono in valigia per partire e libri che si mettono in valigia per tornare. Mi è successo con Per gioco, libretto Sellerio del 2000, comprato in vacanza, per 2 euro, da un libraio di Sarzana. «Scritto per gioco, può essere letto per gioco», dice la curatrice, Maria Caterina Cicala. E così è. Per gioco raccoglie i ricordi di gioco, da bambini, di quarantanove personaggi celebri: da Teresa d’Avila a Tenzin Gyatso, il Dalai Lama. Quali erano i loro giochi p LEGGI
Un’estate fa
«Ciao, ti ricordi di me?» «No.» Ma era lei, ne era certo, anche il costume era quello dell’altranno. «Sono Marco» disse lui sorridendo. «E io Laura, ma non ti conosco.» Marco si avvicinò alla ragazza. «Ciao, ti ricordi di me?» «No.» Ma era lei, ne era certo, anche il costume era quello dell’altranno. «Sono Marco» disse lui sorridendo. «E io Laura, ma non ti conosco.» Lo stesso broncio, la stessa espressione di fastidio. Stesa sulla sdraio, sotto il sole delle du LEGGI
Berlusconi e i Servizi sociali
Amo’, mi hai stirato il camice? Come quale, quello bianco, che oggi vado dai vecchietti. Eh? No, il cane non lo porto. Sì, me l’hanno chiesto, vogliono vederlo tutti, ma è ancora presto. Poi ho visto che c’è anche un cuoco cinese... Sì, sì, un giorno lo porto. No, tu non puoi. Ma cara, non è mica la gita delle pentole, è una specie di carcere, solo che è un ospizio. E in carcere ci sono loro, mica io. No, non so cosa mi fanno fare oggi. In cucina? Mi mandano in cucina? Non sono mic LEGGI
Boko Haram L’educazione occidentale è vietata
  È successo 2700 anni fa. È successo un mese fa. Roma, ratto delle sabine. Nigeria, rapimento di duecento ragazze da una scuola. I responsabili? Uomini. Un popolo di guerrieri. Un gruppo di guerriglieri. Gli uomini di Romolo. Gli uomini di Boko Haram. Romolo era un re. Boko Haram non è una persona, è un gruppo islamista fondamentalista, vicino ad Al Qaeda. Boko Haram, in lingua Hausa – una delle lingue parlate in Nigeria – significa “l’educazione occidentale è vietata”. LEGGI

Biografia

Nato nel ’63, è scrittore nella vita e cosmonauta nell’arte. Ha pubblicato una quindicina di libri per bambini e ragazzi, uno dei quali, Il primo libro dei mostri, ha anche vinto un premio. Nel suo e-book Acqua su Marte, le due anime - di scrittore e cosmonauta - si sono finalmente riunite. Non fa versi e stira le camicie mentre medita Nietzsche.

stefanobandera@lri.it

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design