• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Valeria Viganò

L’innumerevole uno
Ci sono incontri nella vita che cambiano la vita. Aprono scenari, mettono alla prova, domandano e pretendono verità. Sono come turbini che tutto lievitano, spirali che tutto avvolgono. E si è trasportati altrove. Per esempio in un mondo di incertezze sul proprio io, di identità molteplici e di rimandi ancestrali. La storia di L’innumerevole uno di Lia Migale racconta di questo incontro spiazzante. Quando si conoscono Lia e Thomas, alter ego di Mario Mieli, sono gli anni della possibilità, LEGGI
Feminism
Feminism. Parola bistrattata, guardata in cagnesco, impronunciabile per i maschi a meno che sia in veste di insulto o disprezzo. Ovvio, il femminismo ha dato consapevolezza alle donne del loro corpo, delle loro capacità, della libertà di essere e decidere da sole. Fare anche una cosa importante e essere riconosciute: scrivere. E allora Feminism diventa il titolo della prima Fiera dell’editoria delle donne, alla quale hanno partecipato a vario titolo 70 case editrici con un catalogo di tutto LEGGI
Un meraviglioso viaggio
Un lungo, meraviglioso viaggio nella storia e nella letteratura italiana del novecento, tra antifascismo e dopoguerra, e poi la libertà e l’impegno politico, l’impegno letterario, in mezzo a figure che hanno fatto l’Italia seguendo le proprie convinzioni, hanno dato una visione ampia alla cultura. Sicuramente ne dimenticheremmo parecchi, tra Pavese e Einaudi, Elsa Morante e Olivetti, Garboli e De Benedetti, Calvino e Moravia. E poi le grandi famiglie ebraiche a cui lei, il centro di tutt LEGGI
Nuovi barbari
Distinguiamo: la street art, che nobilita e decora luoghi talvolta tristi e monocordi non ha nulla a che fare con il vandalismo dei bombolettari.Non sono disegni quelli che deturpano il centro di Roma ma sigle, scarabocchi giganteschi di tutti i colori, uno sull’altro perché ciò che importa è il proprio marchio, il proprio io, il modo idiota di manifestarsi. Solo che la tavolozza di questi sedicenti e ignoranti ragazzotti sono i muri seicenteschi, i palazzi storici e, scendendo di valore, LEGGI
Silvia Codignola
Mancano pochi giorni e dovete correre al Museo Bilotti, bellissima palazzina dentro Villa Borghese a Roma, prima che la mostra di Silvia Codignola chiuda, dopo una lunga proroga imposta da un grande successo. Autobiografia della madre, è il titolo che unisce quadri di grandi e piccole dimensioni e sculture che, come una vera narrazione, portano altrove, in un’intimità sospesa e impronunciabile. Perchè non c’è nulla di più denso e fuori dal tempo del legame materno filiale, e allora LEGGI
Attenti ai piedi!
Secondo televisioni private e pubbliche in Italia aleggia un problema che colpisce milioni di italiani. No, non sono il governo, le opposizioni, l’Isis, l’epidemia di morbillo, l’immondizia o la movida. Ben inteso queste sono questioni che preoccupano, e sono, nella non volontà politica, difficilmente risolvibili. Ma francamente non ci eravamo accorti che una malattia si sta diffondendo a vista d’occhio e sembra colpire indiscriminatamente classi sociali e generazioni: la micosi delle u LEGGI
Il silenzio di Erling Klagge
Il Silenzio di Erling Klagge (Einaudi Stile libero pg 103 12€) non è l’ennesimo giallo scandinavo, né un noir con i suoi eroi e antieroi che scoprono e sconfiggono omicidi e malefatte con il silenzio del titolo a fare da presagio di mostruosità raffinate. A dire il vero non è un romanzo, e nemmeno un saggio ponderoso, né l’autore è uno scrittore che ami definirsi tale. E’ un ibrido piuttosto, un testo che cerca di rispondere ad alcune domande attraverso l’avventura, le letture e LEGGI
Due italiane d’Europa
Ci inchiniamo, in segno di dolore. Ci inchiniamo davanti ai genitori di Fabrizia Di Lorenzo e Valeria Solesin, spezzati dalla insensatezza dell’odio e dalla insensatezza di perdere due figlie così: intraprendenti, studiose, rispettose, intelligenti. In quelle due ragazze inermi piene di vita e ora senza più vita abbiamo visto espressa la nostra stessa rinascita, le nostre più coraggiose speranze. E non è retorica, banalità di parole di congedo, scrivere che abbiamo visto in loro la parte LEGGI

Biografia

Valeria Viganò

Nata a Milano nel 1955, vive tra Roma e Capalbio. Scrittrice e giornalista, docente di scrittura creativa. ha pubblicato Il tennis nel bosco (Theoria ), Prove di vite separate (Rizzoli ), L’ora preferita della sera (Feltrinelli), Il piroscafo olandese (Feltrinelli), Siamo state a Kirkjubaerklaustur (Neri Pozza) La Scomparsa dell’Alfabeto ( Nottetempo). Ha scritto per il teatro e la radio. E’ consulente editoriale e traduttrice. Chief Editor LRI.

valeviga55@gmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design