• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

La narrativa di Virginia von Furstenberg

Profumo dopo profumo
La luce era solida e bassa come me che avevo 3 anni. Raggi di polvere illuminavano il grande salone e l'armadio pieno di piccole bottiglie come di profumo di colori diversi. La realtà danzava sopra e attraverso di me che avevo sete. profumo dopo profumo. Nessuno voleva che dormissi.   LEGGI
Non per oggi
  non era così che l'avevo immaginato   dice lei guardando il sole invadere ogni angolo della sua casa,   avevo immaginato una giornata così per un giorno di festa, per una mattina con il caffe' bollente,   il pane caldo e la marmellata su un vassoio in terrazza.  non per oggi che sono incazzata nera LEGGI
Baci che ridono
  Improvvisamente è tutto chiaro. il tuo sorriso che me ne ricorda altri quattro. santiago. disarmante perché ti fidi e non ti chiedi se ci sarò per sempre. sicuro che questa dolce notte invece lo sarà. con i dentini bianchi e gli occhi che brillano. come quel bacino. mi dici. nanna. e te ne vai. poi torni indietro e mi dai un altro bacio. di quelli appiccicosi. baci che ridono. vai in camera tua. allegro e abbronzato. buffo. bellissimo LEGGI
Fuori
    Lei camminava. non aveva una direzione. né attraversare la strada le faceva paura. si sentiva come in una bolla di sapone. l'aveva scelto di sentirsi così. come fosse una magia. vedeva le cose attraverso un velo. sorrise. senza accorgersene. non le importava di finire sotto quella macchina. di perdersi e non ritrovare la strada di casa. né di sentire dei passi dietro di sé con il presentimento che sarebbbe successo qualcosa. non le importava. cosa poteva succedere che vol LEGGI
Si deve
  il ventilatore del tempo.   lento.   quando c'è tutto il tempo.   se non c'è più niente da fare.   e si muore.   si deve morire. o   sarà l'inferno.     LEGGI
Da dove comincio?
Da dove lo comincio un libro? Me lo chiedo da vent'anni. Ancora adesso non ne ho idea. Ho pensato. Devo partire da questo. Forse. Dall'immagine che si disegna nella mente se cerco una cronologia. Un inizio. Quindi inizio da qui. Da questa sensazione. Come sospesa nel tempo. Tra realtà e sogni. Tra pulsioni e pensieri. Come i disegni di mio figlio Otto. Partono dal centro. Non disegna né la terra né il cielo. Immagini in assenza di gravità ? Sono in ginocchio. Un foglio appoggiat LEGGI
Mine
  Saltano sulle mine. irreali come fuochi d'artificio. bambini. fossili della mia vita. sono io. esplosa. in un tripudio di colori e forme luccicanti. non stanotte. resto qui. sogno. il sogno di un amore. amore senza volto. amore di parole. luce nuova. è l'alba. scendono dal cielo. giocano sul prato senza mine. mi vengono incontro. e tornano ad essere parti di me. chiudo gli occhi. ti sogno. esisti? LEGGI
Il rumore del silenzio
Il rumore del silenzio nella chiesa era assordante. non avrebbe piu' detto niente. di certo si sbagliava. se la nonna pensava che quel frate fosse buono. era vero. a dieci anni succede di non capire bene. poi un ginocchio è solo un ginocchio. e un bacio sulla guancia se sei distratto puo' inciampare sulla bocca. lasciandola sbavata di saliva di vecchio. e anche le carezze. sono coccole. solo coccole. sta per entrare nel confessionale. è un confessionale strano. c'è una p LEGGI

Biografia

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design