• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

16 luglio 2017. Ricorre il Christopher Street Day (CDS) a Monaco di Baviera, l’equivalente d’oltralpe del Gay Pride. Il CDS si tiene in memoria della prima grande rivolta delle persone LGBTI contro gli assalti della polizia, avvenuta a Stonewall, un bar di Manhattan in Christopher Street.
Il Pride, a Monaco, non è una lunga marcia di protesta, non si sente nell’aria la rabbia e l’esasperazione, la tensione e la provocazione, che si vivono lungo le sfilate di Roma o Milano. Qui, soprattutto questo anno, ha un sapore diverso, è un’occasione di celebrazione. Una “Wahlkampf für Vielfalt”, una campagna per la diversità.
ibm

Nel 2017, l’86% della popolazione tedesca è a favore dei matrimoni gay, e con una legge passata il 30 giugno -che sarà effettiva entro 3 mesi- le persone LGBTI saranno finalmente “100% umane”, come sventolano le bandiere del municipio a Marienplatz.
Tuttavia, il 100% dei diritti non implica automaticamente la possibilità di una vita serena, soprattutto se si è nel cuore industriale e conservatore della Baviera. Eppure, mai come questo anno il Pride è stato mainstream, inserito nel contesto sociale ed istituzionale della Germania.

femmiI

l sindaco di Monaco apre il corteo, insieme ai balli tradizionali, e trova l’occasione di scattare una foto insieme a due ragazze che reggono il cartello “Il lunedì è odioso… ma anche l’omofobia!”. Seguono manifestanti disabili e rifugiati, che aprono il passo a tutti i colori di genere ed orientamento.
La discriminazione non è solo sulla carta, ma può strisciare attraverso l’esclusione da istituzioni e luoghi di lavoro. I carri di Google e Microsoft, le macchine elettriche a strisce arcobaleno della BMW, assumono il significato della sicurezza e dell’inclusione.

bmv

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design