• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente
Solo parole esatte
Cerca nei titoli
Cerca nel contenuto
Search in comments
Cerca nei riassunti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Search in groups
Search in users
Search in forums
Filter by Custom Post Type
Filtra per categorie
Poesia
Venerdì in versi
Critica poetica
Emily Dickinson
Costumi
Manuale di sopravvivenza
Amore ma anche no
Cucina Intelligente
Viaggi
Sesso sesso
Attualità
Società
MediaWeb
Polis
Sport
Scienza
Editoriale
Scritture
Racconti
In 10 righe
Pensieri Letterari
Storia
Cultura
Cinema
Libri
Musica
Arte Arti
Teatro
Fotografia
La Redazione
Concorso letterario ellerì
Senza categoria
Immagini
{ "homeurl": "http://www.larivistaintelligente.it/", "resultstype": "vertical", "resultsposition": "block", "itemscount": 4, "imagewidth": 70, "imageheight": 70, "resultitemheight": "auto", "showauthor": 1, "showdate": 0, "showdescription": 1, "charcount": 2, "noresultstext": "Nessun risultato!", "didyoumeantext": " Forse intendevi?", "defaultImage": "http://www.larivistaintelligente.it/wp-content/plugins/ajax-search-pro/img/default.jpg", "highlight": 1, "highlightwholewords": 1, "openToBlank": 0, "scrollToResults": 1, "resultareaclickable": 1, "autocomplete": { "enabled": 1, "googleOnly": 0, "lang": "it" }, "triggerontype": 1, "triggeronclick": 1, "triggeronreturn": 1, "triggerOnFacetChange": 1, "overridewpdefault": 1, "redirectonclick": 0, "redirectClickTo": "results_page", "redirect_on_enter": 0, "redirectEnterTo": "results_page", "redirect_url": "?s={phrase}", "more_redirect_url": "?s={phrase}", "settingsimagepos": "left", "settingsVisible": 0, "hresultanimation": "bounceIn", "vresultanimation": "rollIn", "hresulthidedesc": "1", "prescontainerheight": "400px", "pshowsubtitle": "0", "pshowdesc": "1", "closeOnDocClick": 1, "iifNoImage": "description", "iiRows": 2, "iitemsWidth": 1100, "iitemsHeight": 400, "iishowOverlay": 1, "iiblurOverlay": 1, "iihideContent": 1, "iianimation": "bounceIn", "analytics": 0, "analyticsString": "", "aapl": { "on_click": 0, "on_magnifier": 0, "on_enter": 0, "on_typing": 0 }, "compact": { "enabled": 0, "width": "100%", "closeOnMagnifier": 1, "closeOnDocument": 0, "position": "static" } }

Giorgio si è appena iscritto a Instagram. Ha pensato che almeno lì si sarebbe potuto fare gli affari suoi; non come su Facebook, dove i soliti noti mettono mi piace ogni due millesimi di secondo.
È passata soltanto un’ora da quando si è iscritto e lo stanno già seguendo venti vicini di casa, dieci colleghi di lavoro, trenta fancazzisti che vivono di gossip e sua nonna, che da quando è rimasta vedova passa il suo tempo a guardare tutorial di uncinetto.
Ne ha bloccati tanti in un lampo di ribellione. È deciso a non voler condividere niente con le persone che conosce, vuole starsene per i fatti suoi. Se ci vuol parlare, con quelli, può farlo fuori.
A distanza di due ore, cinquanta persone si sono già incazzate: «Mi hai bloccato, cosa ti ho fatto? Che problemi hai, ti droghi? Hai postato una balena azzurra, stai facendo quel gioco, vero?».
Alla terza ora, Giorgio è già sull’orlo di una crisi di nervi. Sui social non si può evitare nessuno senza esser notato. È peggio della vita reale, che magari con un paio di occhiali da sole puoi far finta di guardare in un’altra direzione o millantare una salvifica miopia. Ti arrivano le notifiche, e se fai finta di non esserci ti si nota di più.
Ormai si è rotto le palle anche di Instagram.
Si è disconnesso da tutto e tutti.
Ha preso uno zaino ed è partito per il Tibet.
Sta lavorando a un progetto segreto, ma io ne sono venuta a conoscenza da un mio vicino che è cugino di terzo grado di un monaco tibetano pettegolo (forse l’unico al mondo). In pratica, insieme ad alcuni monaci, sta lavorando alla creazione di un “A-social” che ti permette di stare connesso pur essendo sconnesso dagli altri. È un’invenzione rivoluzionaria anche
se probabilmente non sapremo mai dove siano finiti gli iscritti al nuovo dissocial.
Addio Giorgio. Ci mancherai. Sei un grande.
Mi piace  Commenta  Condividi se pensi che Giorgio sia meglio di Mark Zuckerberg.

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design