• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

Pablo aborriva essere chiamato nonno. Aveva per i rapporti parentali un vero disprezzo. Perfino ai nipoti che andavano a trovarlo, il maggiordomo aveva ordine di rispondere il Sole non vuole essere disturbato. Ma anche agli altri: il Gran Maestro oggi non riceve, Monsignore è occupato. In villa non c’era alcuna traccia di nipoti né di altri familiari, non un giocattolo o una fotografia. Quando raramente i bambini venivano ammessi, avevano la proibizione assoluta di toccare qualsiasi cosa. A Esmeralda invece, la capra, Picasso permetteva tutto: mangiare a tavola con il suo padrone, arrotarsi le corna sui mobili settecento, correre e fare capriole nei saloni della villa, segnarne i percorsi con i propri escrementi per ritrovare la strada, come Pollicino. Delle sue ex mogli Pablo non si curò mai, come pure dei figli e dei nipoti; i suoi figli erano i suoi quadri. A Esmeralda dedicò perfino una scultura.

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design