• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente
FITNESS, per la vita
Immagine di Aglaja

Che sogno ho fatto stanotte! No, un incubo.
Ero in un parco cittadino vestita con tutta l’attrezzatura fitness da figa, optional inclusi: contapassi, conto calorie, pulsazioni cuore, controllo del respiro.
Mi sono guardata intorno – ero sola, ho pensato “Torno a casa, ma siamo matti?” Quando ho sentito la maledetta voce gracchiante. “Inizia a correre culona!”- Culona a me!
Chiariamo innanzitutto tutt’al più ex culona, ho il sedere più piatto del mondo, roba da guinness. “Scordatelo”, la voce di nuovo “Corri tettona moscia”. Ribadisco ex tettona. Non ci ho visto più, “Mi stai sfidando eh! Bene stupisciti”.
Ho iniziato a camminare, so che prima s’inizia piano poi si velocizza, ma già ero in apnea. La voce rideva. Ho iniziato a correre, e dopo un po’ il respiro è tornato normale; “Beccati questa”, ho pensato. Facendo una curva, come nel tunnel degli orrori al Luna park, mi appare la prima stazione della Via Crucis, la prima macchina da fitness con tanto di spiegazioni. Grazie siete stati commoventi a pensare alla mia salute.
Nome Hamstring Stretch: Adatta per i tendini e stretching. Mentre sei seduta sul bordo, raddrizza una gamba davanti al corpo con il tallone sul pavimento. Quindi, sedersi dritta e provare a spingere l’ombelico verso la coscia senza appoggiare in avanti il tronco del corpo, tieni questo tratto per 30 secondi, ripeti 3 volte per ogni gamba.
Ho pensato fattibile, fattibile de che! Un dolore dietro le ginocchia straziante, la voce continuava “Vedi non ce la fai sei una pippa!”
“Te la faccio vedere io la pippa. Barcollando mi sono rialzata e ho ripreso a correre mentre le pulsazioni del cuore mandavano un suono strano.
Seconda curva seconda sorpresa “Hyperextension Bench”(panca da estensione inglesiti!). Istruzioni per utilizzare la panca di estensione:
La prima cosa da fare è regolare la panca in modo che il punto vita sia in linea con la parte superiore del pad. Quindi sdraiati su di esso, posizionando saldamente i piedi sui piatti del piede e appoggiando saldamente le caviglie contro i piedi.
Inizia con il corpo in linea retta e incrocia le braccia davanti a te.
Fai una piccola pausa in questa posizione e poi lentamente rialzati fino alla posizione di partenza in modo che la schiena sia in linea retta in diagonale.
Un lancinante dolore alla schiena, ma non ho mollato anche perché la voce rompiscatole me ne stava dicendo di tutti i colori.
Finito il secondo esercizio, invece di correre cammino, sarà meglio. Vedo da lontano una curvetta, inizio a tremare. Leg Stech: stabilizzazione del bacino, e dei flessori del collo.
Stringete il ginocchio destro verso di voi con la mano sinistra, ed estendete la gamba sinistra a 45°.
La mano destra tiene la caviglia destra (la mano esterna stringe la caviglia esterna, mentre quella interna il ginocchio esterno). Iniziate a scambiare le gambe e le braccia, inspirando per due movimenti, ed espirando per altri due.
Mento verso il petto, gomiti aperti, glutei serrati.
Ripetere l’esercizio per venti ripetizioni.
NOTE: muoversi con fluidità, ritmicamente, senza ruotare il tronco.
Leggete bene le note, tutto quello che non ho fatto, ho solo smadonnato e perso i sensi.
Svenuta ho visto un tunnel di luce bianca, “Ecco sto morendo per degli stupidi esercizi di fitness”.
Si dice che ti passi tutta la vita davanti, non credeteci, vedi solo il tunnel e un’interminabile fila di attrezzi da fitness che ti salutano con la manina e ti domandi “Perchè a me?”. Nel mentre ti poni questa domanda, ti ritrovi nel tuo letto sudata, cuore a mille come se avessi sollevato il mondo e tutti gli universi paralleli.
Benvenuta nel mondo magico del fitness? No grazie, passo.

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design