• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

Fu quando un presidente degli Stati Uniti venne in Italia. Atterrò a Ciampino. Io e il mio somaro turbodiesel da ventotto quintali si doveva passare di là o si faceva come Colombo, che per andare in India arrivò in America. Ma fu l’America a venire da noi.
Avevamo un po’ di vantaggio, passammo di fretta per incroci pieni di pattuglie, ognuna con la sua radio, in un simulacro d’efficienza come quelli della Spectre. Ero riuscito ad anticiparli, ma a via dei Cerchi li ebbi tutti addosso. Prima gli elicotteri, come quelli di Coppola. Poi uno stuolo di moto, scooter e tricicli che nemmeno gli animaletti del bosco con Biancaneve. .
Dall’altro lato del Circo Massimo andò il corteo ufficiale di limousine, carabinieri e vigili di scorta. Dietro di me piombarono invece dei furgoni blindati grossi come tirannosauri e qualche auto in mezzo. Su una di quelle il Presidente, l’uomo che con un solo dito fa partire mille caccia e centomila bombe atomiche. Tutti fermi, quando un mite vecchietto su una Punto ammaccata invoca il Diritto Romano del semaforo verde e parte. Lo placcarono in mezzo all’incrocio, a due dita dalla portiera di una Panda vecchio tipo con una ragazza alla guida, che proprio in quel momento avanzava per ordine di qualche stratega. Io cerco scampo, un triciclista mi urla: «Vada via, si tolga di mezzo!». .
«Sì, ma dove?» dico io. E lui, perentorio, mi indica un angolo improbabile: «Si metta lì!». .
Pizzardoni e marines non hanno fatto le stesse scuole. Eseguo. .
Tre quarti di coda del mio somaro meccanico riempiono l’unica mezza corsia rimasta, e se avesse potuto avrebbe pure scalciato. Il primo tirannosauro blindato non passa attorno alla Panda, che non si può muovere perché davanti ci sono io nel furgone. Il mite vecchietto riparte, lo fermano in tre, mentre tutti suonano, pure Biancaneve. Il Presidente è là, in balia dei miei scarichi di nafta euro4. Il vecchietto protesta perché era verde, la ragazza mette su un CD di Vasco. Io sto fermo e piantato lì come un piolo: voi mi ci avete messo e guai a chi mi sposta. .
Per districare la malloppa c’è voluto l’intervento della CIA. .

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design