• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente


L’ascensore si apre. Entriamo.

Si chiude. Subito. Ancora pochi minuti.
Lo so.
Tu. Quello di ieri. I tuoi occhi, la tua voce.
E’ finita. Com’è iniziata.
Il tempo di salire otto piani.
Uno, due, tre, quattro, cinque, sei sette, otto.
Senza parlare.
Poi te ne andrai.
Cammino verso la stanza. I tuoi passi insieme ai miei.
Veloci.
Dottori, infermieri, pazienti, odore di disinfettante.
L’infermiera carina mi sorride. Come ieri.
Solo che oggi il cielo si è capovolto.
Come quando muori. E tutto continua,
accecante e crudele come le abitudini.
La stanza è in fondo al corridoio.
Lo stesso di quando mi hai portata qui.
Passi. Quanti passi? Quanti secondi?
E poi te ne andrai. E io restero’.
Non sta succedendo. Non puo’ succedere.
Ora mi sorriderai.
Non mi hai salvata per uccidermi. Vero?
Non stai prendendo il cappotto.
Non mi stai baciando sulla fronte.
Veloce.Senza esitare.
Non stai uscendo dalla porta.
Con quel sorriso intelligente e malinconico.
Sadico.
Che non riesci a trattenere.
Poi è solo buio.

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design