• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente
Mangiarsi la coda
Immagine di Lisandro Rota

Mangiarsi la coda

scritto da Susanna Garavaglia

“Sono stanca di vagabondare”, disse sul ciglio di un burrone. E si sedette nel qui ed ora del suo pensiero.
Si disse che fino a quel momento forse si era dimenticata di pensare davvero, lasciando che il pensiero la pensasse e che i pensieri la allontanassero da sé.
Si era dimenticata di sé, si era persa rincorrendosi in intricati labirinti della mente. Cercando di mangiarsi la coda, pensando continuamente a come pensare, aveva smesso di riconoscersi.
Vagabondando nella vita aveva confuso la meta con il viaggio ma, senza mai smettere di camminare con la sua mente, non era riuscita a raggiungere mete in cui riconoscersi davvero. Per questo aveva creduto di essere sempre ferma senza riuscire mai a fermarsi.
Forse ora qui, stanca di vagabondare e con le gambe a penzoloni nell’abisso, era pronta a pescare frammenti di sé nel vuoto creativo del grande pentolone della Vita.
Forse frammenti di Sé. Della voce del suo Sé. Intrecciò le sue dita, le fece scricchiolare e sorrise.

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design