• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente
Nuovi barbari
Immagine di Giorgio Carra

Distinguiamo: la street art, che nobilita e decora luoghi talvolta tristi e monocordi non ha nulla a che fare con il vandalismo dei bombolettari.Non sono disegni quelli che deturpano il centro di Roma ma sigle, scarabocchi giganteschi di tutti i colori, uno sull’altro perché ciò che importa è il proprio marchio, il proprio io, il modo idiota di manifestarsi.
Solo che la tavolozza di questi sedicenti e ignoranti ragazzotti sono i muri seicenteschi, i palazzi storici e, scendendo di valore, sono portoni, saracinesche del centro meraviglioso e ricco di secoli della capitale.
Sgorbi e firme che nascono negli Stati uniti negli anni ’80 nei quartieri ghetto desolati, sono stati importati come molte altre nefaste mode in modo acritico e fuori contesto. Il rispetto e la comprensione della bellezza e la vera arte muore in cervelli di poco conto.
L’opera di William Kentridge sui muri del Lungotevere, impressionante per potenza e significato, è stata ripetutamente deturpata e non ne resterà nulla in poco tempo.
A San Lorenzo, a Roma, il lunghissimo muro con le centinaia di figure bianche che simbolizzano le vittime di femminicidio è stato colpito dalla furia di patetici incivili che non conoscono il rispetto, il valore di un simbolo.
Elettroencefalogramma piatto, privo di pensiero che sa solo distinguere uno spazio vuoto dove esprimersi: è il vuoto che coglie perché è il vuoto che ha dentro.
Girano in gruppetti, zaino tintinnante di bombolette, come giocassero ancora a nascondino e non fossero cresciuti mai. Cercano il posto, magari quel decoroso muro che è stato appena restaurato nella speranza che la civiltà prevalga e si possa restituire dignità almeno visiva a una società allo sbando.
Sporcare è la loro guerra, deteriorare la decenza faticosamente raggiunta da altri. Rovinare marmi antichi, arrampicarsi sulle grondaie fino al terzo piano per mostrare il timbro del loro povero animo coraggioso.
E non è protesta, non è politica, non è un’idea. Ma allora cos’è? Una cosa è certa, è il senso della loro vita che latita.

Giorgio Carra - Angolo di Roma
Giorgio Carra – Angolo di Roma

Commenta su Facebook!

Dieci passi in Ellerì
La privacy

La privacy

scritto da Mariangela "Galatea" Vaglio

Conclave
Lucy

Lucy

scritto da

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design