• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente
Quando il televisore era un elettrodomestico
Immagine di Stefano Navarrini

Una volta il televisore era un elettrodomestico, come il forno e la lavatrice. Se c’è da preparare la crostata o il gattò di patate s’inforna la pietanza. Al suono che segnala l’avvenuta cottura, armati di presine, si estrae quella calda bontà e si richiude il forno, stando attenti a non scottarsi.
Se c’è da fare il bucato si mette in moto la lavatrice e nell’oblò, come in un acquario scosso dalla tempesta, si spia il vortice di lenzuola, calzini e fazzoletti che s’inseguono tra bolle di sapone e risciacqui purificatori, finché la spia luminosa ci avverte che il miracolo è avvenuto e la lavatrice torna a tacere. .
Voi non ci crederete, ma anche per il televisore una volta fu così. Sembra impossibile, ma nella preistoria dell’etere il televisore lo si spegneva, e spento restava per buona parte della giornata. Insomma, gli esseri umani decidevano di accendere il televisore così come si decide di aprire la porta di casa a un amico, perché si ha voglia di vederlo o di ascoltare cosa ha da dirci. In un angolo c’era un pulsante a scatto, lo si pigiava e nella scatola si poteva avvertire un sinistro ronzio. Sulla superficie bombata dello schermo un puntino luminoso s’agitava nel buio, pronto a espandersi come il big bang. E anche quando ci si alzava dalla poltrona, perché il programma che si seguiva era finito, si pigiava lo stesso pulsante e l’immagine in bianco e nero veniva risucchiata dallo stesso puntino, che per pochi secondi restava sospeso al centro dello schermo come a dire arrivederci. Il televisore era per ciascuno di noi un amico in più, un compagno ben educato che sapeva più cose di noi e poteva insegnarcele, divertendoci e intrattenendoci. Non era la badante sprovveduta che oggi vorrebbe essere. In quel rettangolo bianco e nero c’erano più colori di quanti ce ne siano oggi nel più sofisticato schermo al plasma di non so quanti pollici. Pensate un po’, una volta il televisore era un elettrodomestico!

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design