• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente
Quant’altro, non ti sopporto
Foto Sabrina Suadoni ©

 

Quant’altro non lo sopporto.

Già sono sempre stato infastidito da eccetera e e così via, espressioni che implicavano da parte mia uno sforzo mentale per immaginare cosa diavolo ci fosse dopo; ma quant’altro lo trovo pure brutto, quasi odioso.

Quant’altro cosa? D’accordo, lo si dovrebbe evincere dal contesto, ma ne siamo poi sicuri?

«Mangeremo antipasti, tagliolini allo scoglio, grigliatina e quant’altro». Cosa? Un frittino? Cozze alla tarantina? Il sorbetto? E dimmelo, accidenti! Così so se portarmi dietro o no la Citrosodina.

«Abbiamo realizzato nuovi collegamenti stradali, risanato il bilancio della municipalizzata, sistemato le aiuole e quant’altro». Cosa? Hai promosso la cultura, o messo in sicurezza le scuole?

O magari sei andato in vacanza con i nostri soldi, o hai mollato tre appalti in cambio di mazzette? Quant’altro è tutto e il suo contrario, è il via libera alla fantasia di chi ascolta; che però, abbastanza spesso, è malata o assente.

Perché quant’altro potrebbe in fondo sottintendere tutto: un insulto, una carezza verbale, un tegame, o anche il Verdone Mangiasassi, mitico mostro che vive al centro della Terra e si nutre di pietre, protagonista di una barzellettina per bambini in voga nei miei anni, per l’appunto, verdi.

Quindi, per favore, non pronunciate più quell’espressione: che la vostra frase sia esauriente, completa, compiuta.

So che ci si aspettava che io finissi con «esauriente, completa, compiuta e quant’altro». Invece no, perché non sono persona scontata. Io sono a prezzo pieno. 

 

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design