• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

 

A dispetto dell’istologico

E dell’ossigeno gorgogliante

Ti voglio viva.

 

Avevamo la chiave della felicità,

Ma era una sola e la portavamo al collo a turno,

Domani te la porto, era rimasta a me.

 

Avevamo dei piani, dei segreti borbottati tra noi,

E tu cantavi bene e io suonavo.

 

A dispetto di questi anni lontane,

Io ti voglio viva

E sono qui, non me ne vado.

 

Respira, pulsa, batti, rimani,

Rubami ancora il gelato e l’ultima parola,

Fammi incazzare, fregami, e ridiamo fino al convulso.

 

Eravamo geniali, ti ricordi?

Migliori amiche,

Sapevamo trasformare la merda in arte,

Tu spettacolare, pirotecnica,

Io sulla lunga distanza che poi forse

Non ce l’ho fatta,

Ma ti venivo ad applaudire.

Perché bisogna essere alchimisti

Per fare certe cose

E tu lo sei, anche col fiato rotto.

 

Ti voglio viva e ostinata come lo sei

Per le salite

Tu che credi nei miracoli

E giochi l’inganno nel bene

Fammi il tuo gioco di prestigio

E lasciami a bocca aperta.

 

Vivi.

A dispetto di tutto

Anche dall’altra parte dell’universo

Ma che io possa appoggiarmi

All’idea sfocata e ovvia che tu ci sei

Ci saresti comunque

Con un’astronave ci arrivo perfettamente,

Non c’è problema.

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design