Caricamento

Digita la ricerca

Società

Secondo giorno. I potenti in Italia

LINDA BRUNETTA
2.612 visite

 

Nel territorio chiamato Italia il gruppo tribale più potente e più numeroso è quello degli addetti all’organizzazione. Allo scopo di dimostrare la loro attività, altrimenti non evidente, ognuno di loro percorre freneticamente la città a bordo di almeno 3 grandi veicoli, dotati di luci intermittenti. Si fanno tutti precedere da servitori che indossano divise e calzano lucidi stivali, a cavallo di oggetti rombanti a due ruote che producono suoni stridenti. Nemmeno per il decimillenario del Grosso Wurtz ho visto qualcosa di simile! Alla fine delle loro folli corse si dispongono in cerchio intorno a un tavolo per consumare cibi sugosi e dedicarsi alle grandi decisioni, come la costruzione di ponti, tunnel o centrali nucleari. Essi hanno l’accortezza di interpellare prima di ogni decisione molti progettatori di opere, ma così tanti che le risorse destinate all’opera vengono tutte consumate prima dell’inizio della costruzione dell’opera stessa, oppure a un terzo o a metà. Vi è una regione dove non riescono a terminare un raccoglitore di rifiuti, che marciscono nelle strade, perché hanno potuto finanziare solo i progetti per raccoglierli. Alla mia proposta di regalare loro uno dei nostri vaporizzaspazzawurtz , con le mani hanno fatto gesti rappresentanti le corna di un animale e per tre volte hanno lanciato un grido simile a quello dei rapaci allarmati : “Tiè-Tiè-Tiè”.
Per evitare il contatto diretto con i rifiuti, mangiare cibi sugosi e possedere una propria luce intermittente, la maggior parte dei terrestri vorrebbe fare parte della tribù degli addetti all’organizzazione, che vengono chiamati “onorevoli”, forse in ricordo di antiche battaglie o scoperte scientifiche fatte dai loro avi.
La disintegrazione del pianeta secondo me è auspicabile.

 

Tags:

Ti potrebbe piacere

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *