• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente
Solo parole esatte
Cerca nei titoli
Cerca nel contenuto
Search in comments
Cerca nei riassunti
Cerca negli articoli
Cerca nelle pagine
Search in groups
Search in users
Search in forums
Filter by Custom Post Type
Filtra per categorie
Poesia
Venerdì in versi
Emily Dickinson
Critica poetica
Costumi
Manuale di sopravvivenza
Amore ma anche no
Cucina Intelligente
Viaggi
Sesso sesso
Attualità
Società
MediaWeb
Polis
Sport
Scienza
Editoriale
Scritture
Racconti
In 10 righe
Pensieri Letterari
Storia
La Redazione
Concorso letterario ellerì
Cultura
Cinema
Libri
Musica
Arte Arti
Teatro
Fotografia
Senza categoria
Immagini
{ "homeurl": "http://www.larivistaintelligente.it/", "resultstype": "vertical", "resultsposition": "block", "itemscount": 4, "imagewidth": 70, "imageheight": 70, "resultitemheight": "auto", "showauthor": 1, "showdate": 0, "showdescription": 1, "charcount": 2, "noresultstext": "Nessun risultato!", "didyoumeantext": " Forse intendevi?", "defaultImage": "http://www.larivistaintelligente.it/wp-content/plugins/ajax-search-pro/img/default.jpg", "highlight": 1, "highlightwholewords": 1, "openToBlank": 0, "scrollToResults": 1, "resultareaclickable": 1, "autocomplete": { "enabled": 1, "googleOnly": 0, "lang": "it" }, "triggerontype": 1, "triggeronclick": 1, "triggeronreturn": 1, "triggerOnFacetChange": 1, "overridewpdefault": 1, "redirectonclick": 0, "redirectClickTo": "results_page", "redirect_on_enter": 0, "redirectEnterTo": "results_page", "redirect_url": "?s={phrase}", "more_redirect_url": "?s={phrase}", "settingsimagepos": "left", "settingsVisible": 0, "hresultanimation": "bounceIn", "vresultanimation": "rollIn", "hresulthidedesc": "1", "prescontainerheight": "400px", "pshowsubtitle": "0", "pshowdesc": "1", "closeOnDocClick": 1, "iifNoImage": "description", "iiRows": 2, "iitemsWidth": 1100, "iitemsHeight": 400, "iishowOverlay": 1, "iiblurOverlay": 1, "iihideContent": 1, "iianimation": "bounceIn", "analytics": 0, "analyticsString": "", "aapl": { "on_click": 0, "on_magnifier": 0, "on_enter": 0, "on_typing": 0 }, "compact": { "enabled": 0, "width": "100%", "closeOnMagnifier": 1, "closeOnDocument": 0, "position": "static" } }

La narrativa di Costanza Firrao

Sole cuore amore
La sveglia sul comodino suona tutte le mattine alle 4 e 30. Lavarsi, dare una carezza al piccolo che dorme nel lettino e un'occhiata alla stanza dei tre bimbi più grandi, bersi un caffè veloce, salutare Francesco e via di corsa a prendere il pullman. Nel giorno che è ancora notte con tutti che sonnecchiano con la testa reclinata sul sedile. Poi sempre di corsa verso il metro dove, sempre stordita, ti capita pure di saltare la fermata. E finalmente al bar con il padrone che ti guarda male per LEGGI
La tenerezza
Una Napoli lontana dal mare, con le piazze affollate, i vicoli stretti, le motorette che ti sfiorano, le case d'epoca senza ascensore. Su per le scale antiche s'arrampica Lorenzo, vecchio avvocato in pensione, a fatica percorre i gradini fino ad arrivare nel suo appartamento ampio e oscuro, dove i mobili austeri sembrano abitare la casa più del suo proprietario. Sui gradini, al piano di sopra, incontra Michela, una giovane donna che si è appena trasferita nello stabile insieme al marito e ai LEGGI
L’Avenir
Una storia di donne. Raccontata da una giovane regista francese Mia Hansen-Løve, classe 1981, ex-attrice, poi cineasta (Il padre dei miei figli, Un amore di gioventù, Eden), dotata di uno sguardo lucido, quasi imparziale nel cogliere la realtà della vita comune di persone comuni. Nell'ultimo "L'avenir" (trasposto in italiano nel meno efficace "Le cose che verranno”) osserva la vicenda di una donna matura, giunta a una svolta radicale della sua esistenza. Nathalie insegna filosofia in un l LEGGI
L’altro volto della speranza
Da una parte un maturo commesso viaggiatore stufo della sua esistenza, del suo matrimonio, della sua professione. Dall'altra un giovane siriano in fuga dagli orrori della guerra. Wilkstrom, il commesso, dopo una vincita al gioco, dismette la sua attività e compra un ristorante già avviato - si fa per dire - in periferia. Khaled, il profugo, chiede il permesso di soggiorno ma la sua domanda viene respinta. In una Helsinki grigia e cristallizzata in una strana atmosfera che non sapresti coll LEGGI
Elle
Avvertenza e scuse preventive per chi avesse gradito il film di cui sotto: questa è una stroncatura. Gli ingredienti per confezionare un ottimo film c'erano tutti: un'attrice straordinaria come Isabelle Huppert, una storia di violenze passate e presenti, rapporti tormentati genitori-figli. Ma il regista olandese Paul Verhoeven questa volta ha voluto strafare. E non sempre le ciambelle, anche torbide e discusse ma vincenti come il suo famoso "Basic istinct" (1992), riescono col buco. Mich LEGGI
Vi presento Toni Erdmann
Proiezione gratuita allo Spazio Oberdan, luogo di cultura milanese. Pochi sanno però che il film dura quasi tre ore e che è in lingua originale con i sottotitoli in italiano. "Vi presento Toni Erdmann" della regista tedesca Maren Ade - unica donna in lizza per gli Oscar 2016 - ha vinto molti premi (1 candidatura all'Oscar, 1 ai Golden Globes, 1 ai Bafta, 1 ai Cesar e 6 ai London Critics più il premio della Critica internazionale al Festival di Cannes) e se li merita tutti. Winfried è LEGGI
Il padre d’Italia
Lei è insopportabile e la detesti da subito. La gravidanza appena accennata e messa in risalto dalla mise succinta non addolcisce in alcun modo la sua fisionomia. Lui fa di tutto per non farsi notare. Sembra un pesce fuor d'acqua anche nel ritrovo gay dove tronca la storia col suo compagno. Timido, grosso naso triste, occhi chiarissimi e inquieti. E' lì che s'incontrano Mia e Paolo, nel locale gay e da lì parte la loro storia. Improbabile e incongrua eppure autentica. Fabio Mollo, a LEGGI
Barriere
Un cortile modesto con una sedia in un angolo e i gradini che portano dentro casa. La strada vicina con in fondo gli alberi e un pezzo di cielo che cambia colore a seconda del tempo e dell'ora. Pittsburgh, anni '50, un quartiere abitato solo da neri. Troy, che fa il netturbino, tutti i venerdì sera torna dal lavoro con la paga settimanale, un sacco di patate in spalle e una pinta di gin che divide con l'amico di sempre. Il cortile, dove l'aspetta la moglie Rose, è il suo palcoscenico. Dove LEGGI

Biografia

Costanza Firrao

Nata a Bari nel 1953, è sposata e ha due figli. Vive a Milano dal 1990. Collabora negli anni ’90 alle pagine culturali di alcuni quotidiani locali ed è stata traduttrice dal francese per riviste bilingue. Ha curato vari siti e blog. E' appassionata di cinema e letteratura.

costanzafirrao@hotmail.com

Pubblicità

  • La tua pubblicità su LRI !
  • La tua pubblicità su LRI !

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design