• La RIvista Intelligente
  • social networks lri
La Rivista Intelligente

 

«Sai qual è l’accordo più misterioso nella storia del rock?»

«No»

«Vuoi saperlo?»

«Non so. Penso che non ci sia nulla di misterioso in un accordo».

«Invece è stato un enigma. Per anni chitarristi, matematici, fisici hanno provato a riprodurlo. Nessuno ci è riuscito».

«Che c’entrano i matematici e fisici, non bastava consultare uno spartito?»

«I musicisti ci hanno provato, ma non ne sono venuti a capo, nonostante George avesse dato una dritta: “È un FA maggiore con un SOL in alto, ma dovete chiedere a Paul la nota del basso per avere la storia esatta”».

«La nota di Paul era il problema?»

«No. Si scoprì che era un RE, ma in qualsiasi modo provassero, l’accordo suonava in modo diverso».

«Sarà stata la chitarra di John».

«Neanche. Lui con la Gibson raddoppiava la Rickenbacker a dodici corde di George»

«Allora?»

 

«La questione era diventata un rompicapo perché si tratta di una delle più belle canzoni dei Beatles: quell’accordo ti strega, quando l’ascolti ti batte forte il cuore, qualsiasi cosa tu stia facendo o pensando, ti fermi un attimo per l’emozione. Nel 2004 Jason Brown, un matematico dell’Università Dalhousie a Halifax, analizzando le frequenze dell’accordo attraverso un procedimento noto come la trasformata di Fourier, scoprì, oltre alle tre chitarre, la presenza di un pianoforte. L’accordo sembra suonato da una sola chitarra, ma a crearlo contribuiscono quattro strumenti, di cui uno assolutamente irriconoscibile».

«Il solito quinto Beatles, George Martin».

«Esattamente. Suonava al piano un SOL, un DO e un RE. Poi, miscelando i suoni…»

«Qual era la canzone?»

«A hard day’s night».

«In effetti quell’accordo iniziale è proprio strano».

«È geniale… fa da spartiacque con il passato: la lunga pausa che segue l’accordo lo rende deflagrante, un attimo di suspense prima che il ritmo della swinging London travolga il vecchio mondo. Era il 16 aprile 1964».

 

 

 

Commenta su Facebook!

Libri

  • Compra Dove i gamberi d'acqua dolce non nuotano più di Giovanna Nuvoletti
  • Compra L'aquila 1971 anatomia di una sommossa di Claudio Petruccioli
  • Compra L'era del cinghiale rosso di Giovanna Nuvoletti
  • Compra La scomparsa dell' alfabeto di Valeria Viganò

  Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Roma, n.134 del 27 maggio 2013.


Parte del materiale fotografico sul sito LRI proviene da Internet. Soggetti o autori possono esercitare la volontà di rimuoverlo, segnalandola allo staff editoriale grazie al modulo di contatto nel menù redazione.


Cristina Cilli Content Project Manager & Web Copywriting    Franco Oliveri WebDesign & Graphic Design